venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Pence minaccia nuovamente Venezuela nel suo viaggio latinoamericano

Panama, 17 ago (Prensa Latina) Il vicepresidente statunitense Michael Pence reiterò oggi che gli Stati Uniti hanno “molte opzioni” per Venezuela, nella continuità di minacce ossessive contro il movimento bolivariano, l'obiettivo del suo viaggio latinoamericano, che finisce in Panama. 

 
Ringraziò a nome del presidente Donald Trump per la posizione panamense contro il presidente Nicolas Maduro, oltre che per la firma della recente dichiarazione dei cancellieri a Lima, in Perù, mentre ovviò il fallimento di questa menzionata riunione che non ha ottenuto un consenso. 
 
Pence fu esplicito affermando che “il presidente Trump ed io chiediamo all’America Latina che faccia di più e che abbia fiducia che gli Stati Uniti continueranno ad imporre le sanzioni politiche ed economiche fino a che si restauri la democrazia in Venezuela”, fatto che confermò la sua intromissione e leadership della crisi in questo paese. 
 
Di seguito, cercò di spaventare i paesi della zona, assicurando che “uno stato fallito in Venezuela sta pregiudicando Colombia, Panama e gli stessi Stati Uniti”, una forma di lasciare cadere il tema della sicurezza nazionale per giustificare la sua aggressione. 
 
Ma quello che costituì un insulto all’intelligenza del suo auditorium, è stato il momento in cui Pence ha detto di conoscere la situazione del paese sud americano per gli aneddoti di una famiglia venezuelana con la quale ha chiacchierato in Colombia ed a partire da quell’esperienza affermò senza rossore: “essenzialmente i bambini stanno morendo perché non hanno niente da mangiare”.

Ig/orm

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE