sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Rivelano nuove prove nei casi di truffa in Venezuela

Caracas, 23 ago (Prensa Latina) Il procuratore generale del Venezuela, Tareck William Saab, rivelò oggi nuove evidenze dell'inoperosità del Pubblico Ministero (MP) nei casi di corruzione e truffe durante la gestione di Luisa Ortega, latitante della giustizia.  

L’ex procuratrice generale trovò oggi un rifugio temporale in Brasilia dove arrivò per partecipare alla 22º Riunione Specializzata dei Procuratori Generali del Mercosur. 
 
Più dell’80% delle cause aperte per truffe ad aziende del Centro Nazionale di Commercio Estero (Cencoex) sono state archiviate, indicò Tareck William Saab in una conferenza di stampa divulgata da Venezuelana di Televisione. 
 
Tutto ciò rappresenta un atto di protezione a grandi compagnie e gruppi di potere da parte dell’anteriore amministrazione del Pubblico Ministero che ha diretto Luisa Ortega, enfatizzò. 
 
Inoltre, dettagliò che solo il 20% degli accusati, la maggioranza piccoli imprenditori, sono stati dichiarati colpevoli per questo tipo di delitti. 
 
Tareck William Saab ratificò che detta istituzione lavora per recuperare la sua credibilità, per poter distribuire una giustizia vera e che non si generino azioni di corruzione ed estorsione contro il popolo venezuelano. 
 
Durante la gestione di Luisa Ortega annullò il suo impulso per fare una piattaforma in favore della giustizia. Al contrario, si trasformò in una macchina, un’industria per estorcere e perseguire gli innocenti ed i presunti colpevoli per strappargli il denaro”, ha concluso. 
 
Ig/lrd 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE