lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Amico fraterno di Temer, il più grande corrotto nella storia del Brasile

Brasilia, 6 set (Prensa Latina) L'ex politico e fraterno amico del presidente Michel Temer, Geddel Vieira Lima, potrebbe trasformarsi nel più grande corrotto arrestato nelle investigazioni contro la corruzione nella storia del paese, disse oggi il quotidiano digitale Brasil 247. 

 
Terminato il conteggio di per lo meno nove valigie e sette scatole di cartone strapiene col denaro sequestrato ieri dalla Polizia Federale ed  ottenuto mediante il pagamento di bustarelle all’ex segretario di governo di Temer, il valore pignorato oltrepassa i 51 milioni di reali (circa 16 milioni di dollari), precisò. 
 
L’immobile requisito come parte dell’operazione “Tesoro Nascosto” appartiene, secondo la giustizia, a Silvio Silveira, che l’aveva ceduto al vicino collaboratore di Temer affinché conservasse lì appartenenze di suo padre, morto in gennaio del 2016. 
 
D’accordo con la stessa fonte, il ritrovamento fu possibile grazie ad una denuncia anonima fatta per telefono, che allertava la Polizia che Vieira Lima stava utilizzando l’appartamento in Salvador de Bahia per “conservare scatole con documenti”, fatto che fu constatato dopo avere consultato i suoi vicini dell’edificio. 
 
Vieira Lima si vide forzato a dimettersi dal governo in novembre del passato anno dopo che l’ex ministro di Cultura Marcelo Calero denunciasse davanti alla Polizia che non solo Vieira, ma anche lo stesso Temer, facevano pressioni affinché intercedesse a beneficio della liberazione di un’opera irregolare in Bahia, che era di interesse di Vieira. 
 
Vieira Lima fu fermato nel luglio scorso nel contesto dell’operazione “Cui Bono” che investiga una banda dedicata a riscuotere bustarelle nella Cassa Economica Federale tra il 2011 ed il 2013, ed è agli arresti domiciliari dopo avere ottenuto un habeas corpus. 
 
Ig/mpm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE