lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Riapriranno 300 casi di assassinato di leader contadini in Venezuela

Caracas, 7 set (Prensa Latina) Autorità venezuelane investigheranno 300 casi di assassinato contro leader contadini come parte delle azioni governative per proteggere i lavoratori del campo dalla violenza politica incentivata dall’estrema destra.  

 
La misura è stata accordata in una riunione di alto livello da rappresentanti della Difesa del Popolo, la Procura Generale della Repubblica e la Difesa Pubblica, sottolineò ieri l’Agenzia Venezuelana di Notizie (AVN). 
 
Assisterono all’incontro anche delegati del Ministero dell’Ecosocialismo e dell’ Acqua, dell’Istituto Nazionale delle Terre e delle Fondazione Vittime dei Sicari Politici contro Contadini. 
 
I partecipanti nell’appuntamento decisero anche di prevenire con azioni nuovi assassinati di dirigenti contadini ed altri crimini di odio commessi per ragioni politiche. 
 
Maitè Garcia, portavoce delle vittime dei sicari politici contro contadini, manifestò la sua soddisfazione per la decisione delle autorità del governo. 
 
“Giustamente noi che siamo state vittime, perché i nostri parenti sono stati assassinati per pensare in forma differente, abbiamo creato questa fondazione che documenta questi casi”, affermò. 
 
La Fondazione Vittime dei Sicari Politici contro Contadini presentò all’Assemblea Nazionale Costituente (ANC) proposte per sanzionare i delitti commessi che sono di origine politico, ha concluso. 
 
Ig/lrd

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE