lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunciano complicità dei mezzi privati con la corruzione in Venezuela

Caracas, 27 set (Prensa Latina) Il procuratore generale del Venezuela, Tareck William Saab, denunciò oggi la complicità dei mezzi privati di comunicazione con la corruzione nascosta dal Pubblico Ministero durante la gestione di Luisa Ortega. 

 
In una conferenza stampa, l’attuale capo di quell’entità annunciò che nelle prossime settimane saranno smascherati davanti all’opinione pubblica internazionale i mezzi che proteggono i responsabili della rete di estorsione e malversazione che operò dal 2010 al 2017 con il consenso dell’antica direzione. 
 
Inoltre, definì ripudiabile ed orribile la connivenza di questi settori della comunicazione davanti alle irregolarità scoperte in Petroli del Venezuela (Pdvsa), per la quale sono stati arrestati almeno otto funzionari. 
 
William Saab espose anche nuovi dettagli della gestione irregolare di moneta liberamente convertibile attraverso la Commissione di Amministrazione delle Valute (Cadivi) ed il Centro Nazionale del Commercio Estero (Cencoex). 
 
Informò che i cittadini Juan Miguel ed Andres Lozano furono fermati come padroni dell’azienda Bates Gil che ha ricevuto dal Governo nazionale circa 15 milioni di dollari per importazioni con un sovrapprezzo che oscillava tra i 14 mila e 130 mila %. 
 
Si realizzarono appianamenti ad aziende fantasma o senza domicilio fiscale che ottennero milioni in valute a prezzo preferenziale, ha affermato William Saab, ed aggregò che vari dei loro padroni si trovano latitanti della giustizia. 
 
Ig/lrd

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE