mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Saharawi reagiscono contro il maltrattamento in Perù della loro ambasciatrice

Algeri, 2 ott (Prensa Latina) Il Fronte Popolare di Liberazione di Saguia, El Hamra e Rio de Oro (Fronte Polisario) denunciò la decisione del governo del Perù di espellere l'ambasciatrice itinerante saharawi Jadiyetu El Mohtar. 

 
Il membro del Segretariato Nazionale di quell’organizzazione, braccio politico ed armato della Repubblica Araba Saharawi Democratica (RASD), Mansur Omar, qualificò come “ingiusto ed ingiustificato” l’atteggiamento delle autorità di Lima contro la diplomatica, che dopo avere passato 18 giorni nell’aeroporto, è stata deportata in Spagna. 
 
Omar, anche ministro incaricato dell’America Latina e dei Caraibi, ha criticato specialmente la decisione del governo peruviano di espellere l’ambasciatrice nonostante gli avvocati de El Mohtar a Lima presentassero un Habeas Corpus presso il tribunale dove il giudizio, in breve, si sarebbe svolto. 
 
Il governante considerò che “prevalsero un altro tipo di motivazioni più che la legalità e la ragione” nell’espulsione dell’ambasciatrice, il cui viaggio in Perù “era su invito dei deputati e delle ONG amiche, per fare conoscere la situazione del popolo saharawi”. 
 
Omar espresse il desiderio che si imponga l’amicizia su quelle motivazioni, con la fraternità e le buone relazioni tra il suo popolo e Perù, che riconobbe la RASD nel 1984 e da allora difese il diritto del popolo saharawi alla sua autodeterminazione. 
 
Il ministro ringraziò “tutti i solidali tanto dentro, come fuori dal Perù, per il loro appoggio all’ambasciatrice dopo il triste incidente”. 
 
Ig/apb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE