sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denuncia vicepresidente piano destabilizzante in Venezuela

Caracas, 3 ott (Prensa Latina) Il vicepresidente esecutivo della Repubblica Bolivariana del Venezuela, Tarek El Aissami, oggi ha denunciato un piano destabilizzante della destra nazionale per creare disagio e incertezza tra la popolazione.

Il politico ha fatto la denuncia accompagnato dal generale Gustavo Gonzalez, capo del Servizio di Intelligenza Bolivariana (Sebin), organo protagonista principale nel rilevamento e nel controllo del progetto eversivo, ha detto.

El Aissami ha annunciato la cattura di Manuel Bernado Chacin Diaz, capo di un’organizzazione terroristica che operava nel Chacao, stato di Miranda, che ha offerto importanti elementi dei suoi legami con figure di destra, come Leopoldo Lopez ed i piani di destabilizzare il paese solo a un paio di giorni dalle elezioni regionali.

Nel corso di una conferenza stampa presso la sede della vicepresidenza del paese, El Aissami ha detto che il piano aveva lo scopo di danneggiare i servizi di base della popolazione in diversi stati, in particolare la fornitura di acqua, di energia elettrica, blocco dei distributori di benzina e degli sportelli automatici bancari.

Chacin Diaz  ha sostenuto, secondo il leader chavista, stretti rapporti di coordinamento delle azioni terroristiche con Oscar Perez, un ex funzionario investigativo che ha attaccato la sede della Corte Suprema e del Ministero dell’Interno alcune settimane fa.

Gli elementi denunciati dimostrano la doppia morale della destra venezuelana che, da un lato partecipa al processo delle elezioni regionali mentre dall’altro promuove azioni terroristiche, ha denunciato.

Durante l’arresto di Chacin sono stati sequestrati sette ordigni esplosivi, alcuni di grande potenza, che sarebbero stati utilizzati in azioni terroristiche negli stati Zulia, Bolivar, Tachira e Caracas, il 10 ottobre, come hanno dimostrato prove presentate durante la conferenza stampa.

El Aissami ha anche denunciato che i gruppi stavano preparando attacchi contro gli oppositori di destra per incolpare il governo, quindi, le autorità hanno deciso di avvisarli di queste minacce.

Il vicepresidente ha avvertito la popolazione dell’esistenza di piani di un golpe di stato promossi dalla destra.

Chacin, attivista del movimento Volontà Popolare, ha fornito alle autorità informazioni abbondanti sui preparativi per la manifestazione del 10 ottobre, in cui sarebbero stati utilizzati gli esplosivi.

Il vice presidente ha detto che sono ancora in corso le operazioni per catturare altri fuggitivi che partecipano al piano di sabotaggio contro i servizi pubblici, incluso stanno preparando un “trancazo” (chiusura di una strada con una barricata) per il 10 ottobre, in cui gli esplosivi sarebbero stati utilizzati per generare terrore tra la popolazione.

Ig/omr/lb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE