domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

USA ritornano ad accusare Siria di usare armi chimiche

Nazioni Unite, 4 ott (Prensa Latina) La rappresentante permanente degli Stati Uniti presso l'ONU, Nikki Haley, riprese oggi le accuse del suo paese contro il governo siriano per l'ipotesi dell’uso di armi chimiche nel conflitto della nazione levantina. 

 
In una dichiarazione, la diplomatica citò come fonte l’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAQ) su un supposto impiego di gas sarin nel marzo scorso. 
 
Anche mezzi occidentali di stampa si sono fatti eco della notizia, quando manca poco affinché scada il Meccanismo di Investigazione Congiunta (JIM), un’iniziativa creata nel 2015 dal Consiglio di Sicurezza, conformata dall’ONU e dall’OPAQ. 
 
D’accordo con Haley, la rinnovazione del Meccanismo è una priorità per Washington che insiste nel attribuire al governo del presidente Bashar al Assad l’uso di gas letali, nonostante Damasco si sia incorporata alla Convenzione per la Proibizione di Armi Chimiche nel 2013 ed eliminò tutti i suoi agenti chimici con supervisione internazionale. 
 
Damasco assicura che non utilizza i gas mortali e denuncia che Washington ed i suoi alleati brandiscono il tema delle armi chimiche per giustificare la loro ingerenza in un conflitto di più di sei anni. 
 
Anche Russia mette in allerta sulle manovre per incolpare Siria di usare le sostanze pericolose e reclama obiettività al JIM.

Ig/wmr 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE