domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Rafael Correa appella per risolvere il problema del Venezuela senza ingerenza

Quito, 6 ott (Prensa Latina) L'ex presidente dell'Ecuador Rafael Correa affermò oggi che la situazione del Venezuela deve risolversi internamente e senza intervento straniero. 

 
“Venezuela è un paese colpito da un attacco mediatico, economico, dall’esterno che deve risolvere il suo problema all’interno, in pace e con democrazia. “È inaccettabile l’ingerenza straniera”, puntualizzò in un’intervista con Russia Today l’ex mandatario, che vive in Belgio insieme alla sua famiglia da quando terminò il suo mandato nel maggio scorso. 
 
Sulla violenza che si vive in quello stato sud-americano, considerò necessario vedere da dove viene, “perché c’è molta manipolazione mediatica”. 
 
Nonostante, pensò che quando c’è violenza, si deve proteggere lo stato di diritto e Venezuela sta avanzando, per cui reiterò il suo desiderio che sia il proprio popolo l’addetto a trovare una soluzione, senza interferenza di potenze egemoniche. 
 
Inoltre, Correa si riferì ad altri territori come Catalogna, il cui panorama attuale descrisse come molto complesso, senza una soluzione chiara, dopo il referendum promosso per la separazione dalla Spagna ed allertò su possibili processi simili nei Paesi Baschi, nel nord dell’Italia o nelle Fiandre, in Belgio, che frammenterebbero il continente. 
 
“Vedo un’Europa molto contraddittoria in quanto al trattamento degli immigranti e dei rifugiati, che non le interessa America Latina, è estremamente neoliberale, una Germania egemonica nella regione, un’Europa con molti problemi, ogni volta con maggiore difficoltà per pagare le pensioni, o affinché giovani trovino un posto di lavoro”, ampliò. 
 
In quanto all’Ecuador, ha considerato che il paese è ritornato agli anni 70, quando nella nazione si visse la lotta presidente-vicepresidente, fatto mai accaduto prima nei 10 anni di Rivoluzione Cittadina, durante il suo governo. 
 
Ig/scm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE