martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Conclude visita in Italia presidente dell’Istituto Cubano di Amicizia coi Popoli

Roma, 30 ott (Prensa Latina) Il presidente dell'Istituto Cubano di Amicizia coi Popoli (Icap) ed Eroe della Repubblica di Cuba, Fernando Gonzalez, concluse ieri una visita di lavoro in Italia; ed è molto soddisfatto per i suoi risultati. 

 
Il dirigente cubano è stato in Italia per assistere come invitato al 12º incontro dei cubani residenti in Europa, che si realizzò i giorni 21 e 22 di questo mese nella città di Milano. 
 
Nell’incontro, ha ringraziato i più di 160 delegati di una ventina di paesi partecipanti all’appuntamento, le azioni sviluppate a favore della sua liberazione e quella dei suoi altri quattro compagni lottatori antiterroristi, che hanno sofferto una prigione ingiusta in carceri statunitensi durante quasi 16 anni. 
 
Ha ringraziato inoltre per il lavoro che realizzano in difesa della patria e della sua Rivoluzione, mentre assicurò loro che “voi siete la dimostrazione che non importa dove si viva se si porta Cuba nel cuore”. 
 
In un’intervista con Prensa Latina, Fernando sottolineò “le manifestazioni di patriottismo ed impegno con Cuba” che constatò nell’evento del quale, ha detto, ha avuto un’impressione molto positiva. 
 
Emerse tra i temi abbordati il lavoro delle associazioni di cubani radicati nel Vecchio Continente e la lotta contro il bloqueo, che ha qualificato come “la priorità numero uno del nostro paese e della solidarietà con Cuba, includendo i cubani residenti all’estero”. 
 
A Milano si riunì anche col presidente ed altri dirigenti dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba. 
 
Una volta a Roma, ha compiuto un intenso programma di attività, interviste ed incontri con rappresentanti del movimento di solidarietà con l’Isola, sindacati, organizzazioni politiche amiche e cubani che compiono missione, tanto nelle ambasciate presso Italia e la Santa Sede, come in altre istituzioni. 
 
Il denominatore comune degli scambi sono state le dimostrazioni di rispetto, ammirazione ed affetto per la Rivoluzione cubana, l’interesse per conoscere di prima mano informazioni aggiornate su quanto accade sull’Isola e la disposizione a proseguire con le azioni di solidarietà. 
 
Tema centrale in tutti questi spazi è stata la lotta contro il bloqueo e la recrudescenza dell’aggressività del governo degli Stati Uniti sotto l’attuale presidenza di Donald Trump. 
 
Al margine di queste riunioni, Fernando dialogò con circa 150 studenti dell’Università La Sapienza, senza militanza politica né nella solidarietà, fatto che ha valutato molto interessante per il suo dinamismo e per le domande che gli hanno fatto su Cuba e sull’America Latina. 
 
Ig/fgg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE