venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba presenta il Nuovo Portafoglio degli Affari in FIHAV 2017

L'Avana, 31 ott (Prensa Latina) Il Ministro cubano del Commercio Estero e dell’Investimento Straniero (MINCEX), Rodrigo Marmierca, ha presentato oggi il Nuovo Portafoglio degli Affari di Cuba in FIHAV, ed ha spiegato che una delle sue novità è la sua diversità rispetto a quelli precedenti.

Nello spazio di Expocuba e nel quadro della celebrazione della 35º edizione della Fiera Internazionale de L’Avana (FIHAV) il titolare del portafoglio ha anche inaugurato la seconda edizione del Forum degli investimenti esteri.

Marmierca ha spiegato che gli investimenti esteri sono una parte essenziale della strategia di sviluppo del paese e devono corrispondere alle sue priorità, da qui l’importanza del Nuovo Portafoglio di Opportunità che cerca anche la promozione della concatenazione produttiva, così come approfondire le schede di attività commerciali per raggiungere al più presto accordi produttivi.

Questo è un riflesso delle priorità dell’economia per il 2030, ha detto, aggiungendo che, tra le priorità, ci sono i progetti dell’industria, del settore agroalimentare, dello zucchero, del turismo (con la costruzione e la gestione alberghiera), così come degli altri legati alle fonti di energia rinnovabile, particolarmente quella eolica, solare e bioelettrica.

Inoltre ci sono altre priorità come quella del settore minerario, dei trasporti, della salute, della costruzione, del commercio all’ingrosso, dove sono incorporate le assicurazioni finanziarie in banca.

Malmierca ha rilevato che in questo momento Cuba ha una situazione economica tesa, a corto di liquidità di valuta e di combustibile, sotto gli effetti della siccità e dopo il passaggio degli uragani nei Caraibi e, con tutto ciò, anche un complesso ambiente internazionale, in cui persiste il bloqueo economico, finanziario e commerciale contro l’isola.

Tuttavia, ci sono sviluppi nel contesto della trasformazione economica, che il paese sta attraversando, ha detto. Quest’anno sono stati approvati tre importanti documenti, che consentiranno la preparazione del piano fino al 2030, per il prossimo periodo.

Ha aggiunto che per ottenere un progresso economico l’isola ha bisogno dell’iniezione annuale di due miliardi di dollari, e per questo motivo si promuove l’investimento estero.

Ha sottolineato le possibilità di investire a Cuba perché ha un quadro giuridico sicuro con le sue regole complementari, gli incentivi fiscali, la stabilità politica e sociale, gli indici di alta istruzione e di salute e si promuove anche la ricerca e l’innovazione.

Cuba vuole diversificare i suoi investimenti e quindi sono presenti progetti provenienti da diversi paesi, che avranno lo stesso trattamento giuridico.

Finora, il capitale impegnato nei progetti approvati ammonta a quattro miliardi di dollari.

D’altra parte, ha spiegato che la seconda edizione del Forum degli investimenti ha utilizzato lo spazio della fiera per avvicinare gli imprenditori cubani e stranieri e facilitare lo scambio.

Finora sono stati coordinati 250 appuntamenti e sono stati registrati 180 partecipanti provenienti da 33 paesi. Attirare il flusso di investimenti nel paese è un processo graduale, tutti hanno la possibilità di investire nel paese, ha concluso.

Ig/tdd

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE