martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Senatori chiedono l’astensione degli Stati Uniti in votazione sul bloqueo contro Cuba

Washington, 31 ott (Prensa Latina) Dieci democratici del Senato hanno esortato oggi il presidente Donald Trump affinchè gli Stati Uniti si astengano di nuovo nella votazione delle Nazioni Unite sulla risoluzione di condanna il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto da Washington contro Cuba.

I legislatori, guidati da Patrick Leahy (Vermont), hanno inviato una lettera al Presidente in cui gli ricordano che lo scorso anno gli Stati Uniti si sono astenuti dal votare contro la risoluzione, per la prima volta.

“Tuttavia, come una delle uniche due nazioni che non hanno votato a favore della risoluzione, vi preghiamo di ordinare alla nostra ambasciatrice all’ONU che si astenga nuovamente, per evitare un maggior isolamento degli Stati Uniti”.

La lettera ha sottolineato che la stragrande maggioranza degli statunitensi, inclusi i cubani-statunitensi, ed i cubani della nazione caraibica, si oppongono al bloqueo e sono favorevoli al ravvicinamento degli Stati Uniti con Cuba.

Secondo la lettera, un voto su una risoluzione delle Nazioni Unite non può sostituire la legislazione richiesta per sollevare definitivamente questa “politica obsoleta” che soltanto il Congresso può abrogare, ma segnalerebbe al mondo che questo paese è aperto al dialogo ed alla negoziazione con l’isola caraibica.

Domani Cuba presenterà un’altra volta all’Assemblea Generale il progetto di risoluzione “Necessità di mettere fine al bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto dagli Stati Uniti contro Cuba”, un dossier simile a quello che dal 1992 riceve un sostegno schiacciante.

Durante la votazione del 2016, nessuna nazione membro dell’organizzazione si è opposta al documento cubano, e soltanto gli Stati Uniti ed Israele si sono astenuti, in entrambi i casi, per la prima volta.

La lettera di questo martedì è firmata, da Leahy, Amy Klobuchar e Al Franken (Minnesota), Chris Van Hollen (Maryland), Jack Reed e Sheldon Whitehouse (Rhode Island), Sherrod Brown (Ohio), Edward Markey e Elizabeth Warren (Massachusetts) e Jeff Merkley (Oregon).

Il testo viene divulgato dopo che, proprio alla metà di ottobre, il senatore Marco Rubio (Florida), strenuo oppositore dell’approccio di pace avviato tra i due paesi alla fine del 2014, ha chiesto a Trump di votare contro qualsiasi risoluzione che chieda la fine del bloqueo.

Ig/omr/mar

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE