lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Quasi 200 minorenni sono imprigionati in Turchia con accuse di terrorismo

Ankara, 8 nov (Prensa Latina) Un totale di 2767 minorenni si trovano imprigionati in Turchia, 197 di loro con accuse di terrorismo, secondo i dati della Direzione Generale delle Prigioni e Detenzioni, pubblicati oggi dal quotidiano Hürriyet. 

 
L’informazione ufficiale è stata consegnata al deputato oppositore Onursal Adigüzel, del Partito Repubblicano del Popolo (CHP), che aveva realizzato una richiesta parlamentare sul numero e le condizioni dei bambini privati di libertà. 
 
I dati, con data 1º agosto 2017, dichiarano che nella frangia di età da 12 a 18 anni esistevano 1403 interni in centri educativi e carceri per minori, e 1364 in prigioni per adulti. 
 
Di quegli imprigionati per delitti relazionati col terrorismo, unicamente 15 si trovavano in centri di minori ma solo quattro di loro erano iscritti nel sistema educativo. 
 
Rispetto ai collegi in prigioni di adulti, la nota ufficiale ha segnalato che del totale di bambini, 111 ricevevano corsi basilari di alfabetizzazione, 62 corsi di alfabetizzazione secondaria, 187 assistevano alle scuole medie a distanza, 495 realizzavano il liceo a distanza e 219 di loro ricevevano un’educazione normale. 
 
Inoltre la relazione ha segnalato che solo uno di loro stava assistendo all’università. 
 
Ig/acm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE