venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Bolivia prevede un’inflazione inferiore al 5% per la fine dell’anno

La Paz, 14 nov (Prensa Latina) Il presidente della Banca Centrale della Bolivia (BCB), Pablo Ramos ha affermato oggi che l'inflazione quest'anno si chiuderà nel paese con le percentuali più basse inscritte nel Programma di Bilancio Finanziario, con un margine tra il 4 ed il 5%.

“Finora abbiamo come fatto reale, obiettivo, un basso tasso di inflazione e che alla fine dell’attuale gestione saremo addirittura al di sotto di quello che ci eravamo proposti come meta inflazionistica; vale a dire, resteremo al di sotto della meta dell’inflazione che era inizialmente prevista per un 5%”, ha specificato.

L’inflazione è l’aumento generalizzato e sostenuto del livello dei prezzi esistenti sul mercato, in un periodo di tempo.

Quando il livello generale dei prezzi aumenta, con ogni unità di valuta vengono acquistati meno beni e servizi. Cioè, l’inflazione riflette la diminuzione del potere d’acquisto della valuta.

Ramos ha spiegato che la diminuzione di questo fattore nella nazione si deve ai buoni indici di raccolto agricolo ed al mantenimento del potere d’acquisto della moneta boliviana.

Il valore della moneta del paese sudamericano è rimasto stabile dal 2011, il prezzo attuale è 6,96 bolivianos per comprare e 6,86 bolivianos per l’acquisto del dollaro.

In occasioni precedenti, Ramos ha spiegato che la politica monetaria della Bolivia ha lo scopo di mantenere la stabilità del potere d’acquisto interno dei boliviani, sostenere la crescita economica e la redistribuzione dei redditi.

Secondo recenti relazioni della Commissione Economica per l’America Latina ed i Caraibi (CEPAL) ed il Fondo Monetario Internazionale (FMI), questo paese guiderà la crescita del Prodotto Interno Lordo (PIL) in Sud America nel 2017 e nel 2018.

Le previsioni della CEPAL indicano che il PIL della Bolivia quest’anno ed il prossimo registreranno un aumento del 4%, una cifra simile a quella del Paraguay.

Da parte sua, l’FMI ha dichiarato che questa cifra raggiungerà il 4,2 %.

Ig/omr/cdg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE