lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Decorano il patriota portoricano Oscar Lopez con Ordine della Solidarietà

L'Avana, 14 nov (Prensa Latina) Il patriota indipendentista portoricano Oscar Lopez ha ricevuto oggi, in una cerimonia solenne, l'Ordine della Solidarietà concesso dal Consiglio di Stato della Repubblica di Cuba.

Proposta dall’Istituto Cubano di Amicizia con i Popoli (ICAP), la distinzione riconosce “l’integrità, il coraggio e la solidarietà impliciti nella resistenza dimostrata durante gli anni che il nostro caro amico è rimasto in prigione”, ha manifestato Fernando Gonzalez, presidente dell’organizzazione.

Quasi 36 anni di reclusione, tortura e repressione non sono riusciti ad annullare l’identificazione di Oscar con il suo popolo ed a calpestare i suoi ideali di libertà e di giustizia sociale, ha sottolineato Gonzalez durante la cerimonia, tenutasi presso il Memorial Josè Martì di questa capitale.

Il prolungato confinamento e il tentativo di annullare o scoraggiare la volontà di essere libero sono stati un fallimento, ha detto l’eroe della Repubblica di Cuba, che ha condiviso la sua cella con Lopez per quattro anni della sua ingiusta carcerazione nelle prigioni degli Stati Uniti.

Ha osservato che l’alta decorazione esalta il “padre preoccupato, il nonno attento, il compagno combattente, l’amante inflessibile della sua isola e del suo popolo; l’amante del mare, delle farfalle monarche, l’uomo semplice, colto e con una grande sensibilità artistica”.

Ma in particolare, ha espresso Gonzalez, è un riconoscimento giusto  per l’atteggiamento mantenuto durante i decenni di prigionia “per la sola ragione di lottare per l’indipendenza del suo paese”.

Dopo aver avuto la medaglia sul petto, il leader portoricano ha affermato che una delle cose che l’ha aiutato maggiormente in quella fase della sua vita è stata la solidarietà “che abbiamo sperimentato quando ne avevamo più bisogno” ed in questo senso ha evidenziato l’esempio di Cuba per il mondo.

“Sempre avanti nella resistenza e nella lotta”, ha esclamato prima di concludere le sue parole con acclamazioni al leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro, a Portorico libero ed ad un pianeta migliore e più giusto.

Prima del premio, Lopez ha deposto una corona ai piedi del monumento dell’Eroe Nazionale cubano Josè Martì.

Nella cerimonia hanno partecipato la vicepresidentessa cubana Mercedes Lopez, che ha consegnato la medaglia; Josè Ramon Balaguer, capo del Dipartimento per le Relazioni Internazionali del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba, ed anche l’Eroe della Repubblica di Cuba Gerardo Hernandez, che, come Fernando, è uno dei cinque combattenti antiterroristi cubani.

Oscar Lopez, di 74 anni, sta facendo la sua prima visita in quest’isola per realizzare un sogno desiderato a lungo.

Fino al 26 novembre, Lopez svilupperà un vasto programma in tutto il paese, che gli permetterà contattare col popolo cubano.

È accompagnato da sua figlia Clarisa che alla domanda di Prensa Latina: Che cosa ha Oscar ?, ha risposto con una frase che riassume tutto: “mio padre è un uomo che emana pace”.

Ig/omr/dfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE