giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Hezbollah soddisfatto con gli avvenimenti recenti nel Libano

Beirut, 23 nov (Prensa Latina) Il blocco parlamentare di Hezbollah, Lealtà alla Resistenza, ha espresso oggi soddisfazione coi recenti avvenimenti politici in Libano, in allusione al ritorno del primo ministro Saad Hariri. 

 
La rappresentazione del Partito di Dio ha sottolineato le dichiarazioni positive emesse da Hariri che offrono un segno su un possibile ritorno alla normalità. 
 
In un comunicato pubblicato oggi, il gruppo della resistenza ha fatto notare che i fatti positivi derivano dall’adesione dei libanesi alla loro unità, sovranità, indipendenza e dignità nazionale ed al loro rifiuto a qualunque ingerenza straniera. 
 
Il gruppo dei deputati ha elogiato l’eccellente gestione del presidente Michel Aoun e del titolare del parlamento, Nabih Berri. 
 
La comunicazione parla anche delle recenti vittorie sull’Isis in Siria ed in Iraq, che significano trionfi su un progetto terroristico patrocinato da Occidente e l’entità sionista di Israele. 
 
In un’altra parte del testo, Lealtà alla Resistenza condanna quello che ha considerato un incitamento contro di lei da parte di alcuni stati del Golfo, nonostante la sconfitta sul regime di Tel Aviv nel 2006, restaurasse la fiducia dei paesi arabi. 
 
Questa osservazione allude alle dichiarazioni dei cancellieri del Bahrein ed Arabia Saudita, tra gli altri, in una riunione di emergenza della Lega Araba domenica scorsa. 
 
La convocazione dell’appuntamento ad Il Cairo è stata da parte delle autorità saudite per discutere la presunta interferenza iraniana, che accusano di propiziare dallo Yemen il lancio di un missile contro Riad, il 4 novembre. 
 
Questa riunione dell’organismo arabo è terminata con una risoluzione che qualifica come terrorista Hezbollah, per contribuire al successo nella lotta contro i radicali in Siria ed in Iraq. 
 
Secondo il cancelliere del Bahrein, Khalid al-Khalifa, la Resistenza Islamica libanese è la maggiore rappresentante dell’Iran nella regione e Libano è totalmente sotto il controllo di Hezbollah. 
 
Ig/arc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE