giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Continua udienza contro il vice presidente ecuadoriano

Quito, 28 nov (Prensa Latina) Per il quinto giorno consecutivo delibera oggi in Ecuador il processo contro il vice presidente della Repubblica, Jorge Glas, ed altri otto accusati di associazione illecita nel caso di corruzione dell’azienda edile brasiliana Odebrecht in questo paese.

Nuovi testimoni si presenteranno oggi all’udienza, iniziata venerdì e che si è svolta anche durante il fine settimana.

Prima di entrare nella sala del tribunale, Jorge Glas ha sottolineato che si aspetta che sia fatta giustizia.

“Nelle presunte società strumentali che sono state utilizzate per presunti atti di corruzione, non esiste nessun dossier dove appaia il mio nome. Alla fine la Procura Generale sta rimanendo sola con la testimonianza del corrotto dichiarato di Josè Santos, che non fa parte del processo perché la Procura Generale l’ha esonerato”, ha assicurato.

Continueremo con un altro giorno di udienza, dove un’altra volta non ci sarà un solo testimone contro il vice presidente della Repubblica, perché non ho commesso nessun crimine, ha avvertito.

Trenta persone hanno già testimoniato dal primo giorno di udienza per il presunto reato di associazioni illecite nelle indagini contro l’azienda edile brasiliana per i pagamenti di bustarelle a funzionari ecuadoriani in cambio di aggiudicazione di opere.

Nel frattempo, Cesar Montufar, procuratore nel processo contro Glas nel caso Odebrecht ha annunciato che chiederà il collegamento dell’ex presidente Correa nel processo e chiederà per lui il divieto di lasciare il paese.

Sebbene nessuna prova affidabile sia stata trovata contro Glas, il vicepresidente rimane in custodia cautelare, nel Carcere Numero 4 di Quito, da ottobre. Nel penitenziario e nella periferia della Corte Nazionale di Giustizia, il vice mandatario ha ricevuto numerose espressioni di appoggio e fiducia per la sua innocenza.

Anche nelle reti sociali ci sono numerose espressioni quotidiane di sostegno e ringraziamento per la gestione sviluppata da Jorge Glas durante la seconda fase della presidenza di Rafael Correa (2013-2017), quando era alla direzione per promuovere lo sviluppo di settori strategici di questa nazione andina.

Da quando è stato vincolato al caso Odebrecht, Glas insiste sul fatto che è innocente del crimine di associazione illecita e sostiene di essere vittima del linciaggio mediatico e di un processo politico per rimuoverlo dalla vicepresidenza della repubblica.

Ig/omr/scm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE