lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ex presidente Rafael Correa compie agenda nella costa ecuadoriana

Quito, 27 nov (Prensa Latina) L'ex presidente dell'Ecuador Rafael Correa compie oggi un'agenda con mezzi di comunicazione nelle province di Guayas e di Manabì per esporre i suoi criteri sulla politica interna e la consultazione popolare convocata dal suo successore, Lenin Moreno. 

 
Il programma è cominciato dalla città portuale di Guayaquil, dove, intervistato dalla stazione radiofonica CRE, Correa discusse duramente la domanda relazionata con la sospensione delle funzioni dell’attuale Consiglio di Partecipazione Cittadina e conformazione di uno transitorio, che qualificò come un golpe di Stato. 
 
Inoltre Correa ha fatto riferimento al punto del referendum per eliminare la chiamata rielezione indefinita, su cui ha ricordato che la Corte Costituzionale si è già pronunciata al riguardo, abrogarlo implica pertanto, secondo lui, una regressione nei diritti. 
 
Come ha spiegato l’ex mandatario, fare un referendum non era nel piano di governo del Movimento Alleanza Paese, forza politica che promosse la candidatura del binomio Lenin Moreno-Jorge Glas per la presidenza e vicepresidenza della repubblica e vincitore delle elezioni del 2 aprile. 
 
In un altro ordine di temi, ha denunciato che esiste una persecuzione contro funzionari che fecero parte del suo governo ed ha affermato di avere una lista, benché non specificasse i nomi. 
 
Inoltre, ha reiterato che considera innocente dell’accusa di associazione illecita il secondo mandatario, Jorge Glas, che è sottomesso a giudizio come parte del processo di investigazione della costruttrice brasiliana Odrebrecht, per pagamento di bustarelle in cambio di aggiudicazione di opere. 
 
 
L’ex dignitario è arrivato in Ecuador, via Guayaquil all’alba del 25 novembre, dove una moltitudine l’aspettava nella terminal aerea per esprimerle il suo appoggio. 
 
La sua partecipazione nella VII Convenzione di Alleanza Paese, prevista per il 3 dicembre, è l’obiettivo principale della sua visita, la prima realizzata alla nazione da quando ha concluso il suo mandato ed ha cominciato a risiedere in Belgio insieme alla sua famiglia. 
 
In questi tre giorni, il presidente vitalizio di Alleanza Paese ha sostenuto incontri con affiliati e seguaci a Guayaquil, Cuenca e Duran. 
 
Ig/scm 
 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE