lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

San Vicente e le Grenadine accompagneranno il dialogo tra venezuelani

Caracas, 28 nov (Prensa Latina) San Vicente e le Grenadine è il sesto paese che accompagnerà le trattative di dialogo tra il governo costituzionale del presidente Nicolas Maduro ed i settori oppositori, il 1º e 2 dicembre in Repubblica Dominicana. 

 
L’informazione è stata confermata dal ministro di Comunicazione ed Informazione, Jorge Rodriguez, ai mezzi di stampa. 
 
Per le conversazioni in Dominicana gli oppositori hanno sollecitato la presenza dei cancellieri del Cile, Paraguay e Messico, mentre il Governo ha optato per l’accompagnamento della Bolivia, Nicaragua e San Vicente e le Grenadine, tutti membri dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (Alba). 
 
L’appuntamento in Santo Domingo è stato annunciato dal capo di Stato dominicano, Danilo Medina, che aveva anticipato che le compete a Venezuela scegliere un sesto stato come accompagnatore. 
 
In questi giorni il mandatario dominicano ha segnalato che esisteva un accordo tra le parti sull’agenda che sarà dibattuta nei prossimi giorni. 
 
Tuttavia, settori della frammentata Mensa per l’Unità Democratica (MUD) hanno già incominciato a silurare l’incontro. 
 
Al rispetto, la membro della delegazione oppositrice per il tavolo di dialogo, Mariela Magallanes, considerò che l’Assemblea Nazionale Costituente (ANC), non può essere un punto di negoziazione in questo nuovo processo di dialogo col governo Nazionale. 
 
“Noi come partito (Causa R) abbiamo chiesto che si impieghi nel documento la sospensione dell’ANC (…) perché non può essere un punto di negoziazione”, ha segnalato Magallanes in un’intervista concessa a Globovision. 
 
Pochi giorni fa, il dirigente di Azione Democratica (AD) Edgar Zambrano, ha considerato che l’opposizione venezuelana potrebbe riconoscere l’Assemblea Nazionale Costituente nelle riunioni programmate per i giorni 1º e 2 dicembre. 
 
Lunedì l’opposizione ha nominato una dozzina di imprenditori, economisti ed attivisti dei diritti umani per integrare la commissione che accompagnerà in Santo Domingo, venerdì e sabato, i nove delegati della coalizione oppositrice. 
 
Sull’agenda dell’appuntamento, il cancelliere dominicano, Miguel Vargas, ha affermato questo lunedì che “i sei punti più importanti dell’agenda sono già stati decisi per abbordarli e speriamo che ogni tema possa fluire in maniera positiva” per entrambe le parti. 
 
Ig/lb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE