mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Gli africani esigono la fine della vendita di schiavi in Libia

Abidjan, 30 nov (Prensa Latina) Le delegazioni africane al Vertice con l'Unione Europea (UE) hanno esatto che la comunità internazionale trovi ben presto una soluzione alle cause profonde della rinascita dei mercati degli schiavi in Libia.

Il fenomeno, descritto come umiliante e degradante da parte del presidente della Commissione dell’Unione Africana, Moussa Faki Mahamat, esige che   si prendano velocemente provvedimenti da parte del continente per “individuare i colpevoli ed i loro complici” ed ha ricordato la promessa del governo libico, che ha detto che indagherà sulle aste degli schiavi nel paese nordafricano.

Controllati da bande armate mascherati da gruppi politici, i moderni mercati degli schiavi, ed il terrorismo sono i due principali temi nell’agenda del vertice bi-continentale che ha avuto inizio ieri e si conclude oggi in questa capitale.

Il traffico degli esseri umani, accanto al mercato nero delle armi, sono due degli affari controllati da queste mafie, secondo precisazioni.

Lo scandalo è scoppiato dopo che un rapporto dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni ha rivelato che centinaia di cittadini dei paesi sub sahariani che arrivano in Libia per imbarcarsi verso l’Europa sono venduti come schiavi.

Ig/omr/msl

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE