giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il procuratore generale del Venezuela ha annunciato nuovi casi di corruzione

Caracas, 29 nov (Prensa Latina) Il procuratore generale del Venezuela, Tarek William Saab, ha annunciato oggi nuove azioni delle organizzazioni di sicurezza ed indagine contro persone coinvolte in delitti di corruzione scoperti nel settore petrolifero.

William ha detto che le autorità stanno facendo arresti e perquisizioni per nuovi delitti nel settore petrolifero, ed ha anticipato anche altre offensive contro la corruzione in altri settori del paese.

Il procuratore ha sottolineato che “c’è una partecipazione vergognosa di quelli che avevano il compito di promuovere la produzione petrolifera del paese”, ha detto.

“Io conto con l’appoggio di tutti i poteri per lottare contro la corruzione. Stiamo colpendo e denunciando il capitale illecito. Il denaro è corruttore. Abbiamo tolto il potere ai taglieggiatori,” ha sottolineato William in dichiarazioni al canale Venezolana de Television.

Sempre nella sua dichiarazione, William ha spiegato che la sua predecessora, l’ex-procuratrice Luisa Ortega è stata uno strumento di molti, come i grandi banchieri che sono vincolati a questo tipo di azioni illecite.

Per onestà e fermezza del Pubblico Ministero (PM) “abbiamo ottenuto le delazioni, per esempio di Manuel Sosa, che ha denunciato un delitto in cui sono coinvolti imprenditori e politici, e questo è un trionfo del nuovo PM. Inoltre, ha detto, c’è gente che ammette i fatti”.

In seguito, ha sottolineato che presto si faranno annunci sui personaggi coinvolti nel caso dei Panama Papers, un caso importante di corruzione a livello internazionale, che coinvolge personalità politiche ed imprenditori di diverse nazioni.

William ha aggiunto che il Pubblico Ministero inoltre lavorerà in un caso di corruzione nell’azienda elettrica, dove ci sono similitudini con i casi incontrati a Pdvsa, ha aggiunto.

A una domanda dei giornalisti su uno dei casi di corruzione più importanti negli anni recenti, ha sottolineato che nel paese sì, sono cadute “balene non solo pesci grossi” in risposta a quelli che ritengono che non sono cadute le personalità principali della corruzione. Sono “ladri dai colletti bianchi” quelli che stanno cadendo, ha spiegato.

Stiamo elaborando le informazioni di aziende che hanno detto che avrebbero importato medicine, cibi ed attrezzature, e alla fine non hanno fatto niente. Hanno ingoiato tutto il denaro, ha sentenziato il titolare del PM. Chi sta commettendo questi reati, ha sottolineato, deve sapere che non può farlo con impunità, ed ha fatto un appello alla popolazione affinché denunci i casi di corruzione che conosca.

Ig/omr/lb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE