giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Leggi di pace in Colombia nel buio legislativo

Bogotà, 29 nov (Prensa Latina) In violazione a quanto accordato a L’Avana, le leggi di pace continuano oggi nell’agenda del Congresso in Colombia, senza approvazione, 48 ore prima della fine del fast track, la procedura legislativa abbreviata concepita per accelerarle.

Oggi si aspetta l’inizio della conciliazione tra la Camera ed il Senato della Giustizia Speciale di Pace (JEP secondo la sigla in spagnolo), il cui testo, accordato nella capitale cubana fra il governo e la ex-guerriglia della FARC, è stato modificato.

Secondo il consigliere giuridico dei dialoghi di pace a Cuba, Diego Martinez, il Congresso aveva dato quasi un colpo di morte alla JEP quando aveva cambiato aspetti essenziali che hanno causato le vulnerabilità dei diritti delle vittime in termini di garanzie della verità, della giustizia, del risarcimento e della non ripetizione.

I dirigenti del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC) hanno criticato che escludano dalla JEP i “terzi civili” coinvolti nel conflitto armato, tra cui ci sono casi vincolati con il paramilitarismo e con i fatti di genocidio.

“Si sta trattando di riprodurre il modello di impunità per quelli che hanno commesso reati gravi nell’ambito del conflitto,” ha manifestato Martinez.

Anche per questo mercoledì il Senato ribadirà sulla discussione dei due progetti midollari nell’attuazione dell’accordo di pace: le circoscrizioni speciali di pace e la riforma politica, sull’orlo entrambi del crollo.

Ieri la plenaria del Senato ha respinto la creazione delle circoscrizioni speciali di pace, dopo non aver raggiunto i voti per la loro approvazione, però oggi il tema sarà ribadito.

Quindi, il dirigente del FARC Pablo Catatumbo ha ricordato che le circoscrizioni di pace sono un debito storico con le comunità emarginate e colpite dal conflitto e dunque la loro partecipazione politica è necessaria per il consolidamento territoriale della pace.

Riguardo alla Riforma Politica, l’ex-guerriglia ha avvertito in un comunicato questa settimana che le modifiche sul testo nel Congresso l’avevano fatta diventare un Frankestein irriconoscibile.

Secondo il movimento Voces de Paz, questo entrerà nella storia come il Congresso che è stato opposto da sempre alla pace in Colombia.

Ig/omr/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE