lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Poliziotti honduregni si dichiarano in sciopero

Tegucigalpa, 4 dic (Prensa Latina) Un gruppo di agenti delle forze speciali Cobra, Tigres ed Antisommossa della Polizia dell’Honduras si è dichiarato oggi in sciopero in mezzo alla crisi politica che vive il paese davanti alle denunce di una supposta frode elettorale. 

 
Come riporta la stampa, all’insurrezione si unirono anche agenti della polizia di San Pedro Sula che si rifiutano di reprimere le manifestazioni e mettere ordine nel vigente coprifuoco. 
 
“Noi non siamo macchine né robot e non staremo esponendoci a che c’ammazzino per le strade ed a reprimere il popolo”, ha detto uno degli agenti insubordinati ai giornalisti. 
 
Gli agenti sostengono che sono anche loro parte del popolo ed hanno famiglia e pertanto non possono ammazzarsi tra loro. 
 
D’altra parte, protestano anche per gli insoluti dei salari corrispondenti ai mesi di ottobre e novembre. 
 
Domenica 26 novembre, Honduras ha celebrato le elezioni generali i cui risultati definitivi ufficiali non si sono ancora emessi davanti alle irregolarità e denunce di frode in favore del presidente ed aspirante ad un secondo mandato, Juan Orlando Hernandez. 
 
In questo modo ad oltre una settimana dai suffragi gli honduregni ignorano ancora chi è il loro presidente eletto. 
 
Questo ha generato una forte instabilità politica e sociale nel paese, mentre i seguaci dell’Alleanza dell’Opposizione contro la Dittatura sono usciti sulle strade dal passato mercoledì per considerare che il Tribunale Supremo Elettorale pretende rubare il trionfo al loro candidato, Salvador Nasralla. 
 
Ig/acl

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE