martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba celebra 59 anni di Rivoluzione e rivendicazioni sociali

L'Avana, 1º gen (Prensa Latina) Milioni di cubani celebrano oggi il 59ºanniversario del trionfo della Rivoluzione, fatto accaduto il 1º gennaio 1959 e dopo il quale cominciò un percorso di rivendicazioni sociali che continua fino ad oggi. 

 
Per la maggiore delle Antille il nuovo anno inizia con l’impegno di perfezionare il suo cammino socialista e con la ratifica dei suoi principi nelle relazioni internazionali, nella pace, nella giustizia e nella solidarietà. 
 
Durante il 2017, l’isola vide come si incrementò la persecuzione degli Stati Uniti con l’arrivo di Donald Trump alla presidenza di questo paese, fatto che significò una retrocessione nelle relazioni bilaterali, dopo un periodo di avvicinamento. 
 
Un altro scoglio importante nell’anno è stato il passaggio in settembre dell’uragano Irma che ha attraversato gran parte della costa nord cubana con categorie tra 5 e 3 nella scala Saffir-Simpson ed ha colpito 12 delle 15 province del paese. 
 
Nonostante, il popolo cubano ha saputo affrontare l’avversità e resistere, come tante volte l’ha fatto, ai colpi della natura ed all’ostilità statunitense. 
 
Dal punto di vista dell’economia, il paese ha registrato una modesta crescita del Prodotto Interno Lordo dell’1,6%, favorito dalla dinamica nel turismo e dagli incrementi nei settori del trasporto, delle comunicazioni, dell’agricoltura e delle costruzioni. Inoltre, si assicurò la vitalità dei servizi sociali che ricevono gratuitamente tutti i cubani, perché il fatto che l’essere umano sia il centro dell’attenzione è uno dei principali risultati di Cuba dal 1959 fino ad oggi. 
 
In questo senso, l’isola concluse l’anno 2017 con notori risultati in materia di salute registrando il minore tasso di mortalità infantile nella sua storia, riduzione di morte materna e migliori indicatori epidemiologici. 
 
Inoltre, continuò la crescita della speranza di vita al nascere della popolazione cubana che raggiunge già i 78,4 anni, secondo il ministero di Salute Pubblica. 
 
Sono anche notori i risultati di Cuba nell’area dell’educazione. In questo settore emerge, senza dubbio, la priorità concessa all’insegnamento speciale, orientata a formare cittadini sotto i principi dell’equità e dell’uguaglianza di possibilità. 
 
L’Educazione Speciale cubana conta attualmente su circa 12 mila professori, più di 500 master e di 120 dottori in Scienze Pedagogiche che avallano la qualità e gli avanzamenti di una modalità che, benché costosa internazionalmente, non smette di essere gratuita. 
 
Tale volontà riflette che, a dispetto delle campagne mediatiche contro di lei e la recrudescenza del bloqueo economico, finanziario e commerciale imposto dagli Stati Uniti, Cuba non smetterà di scommettere sulla rotta delle trasformazioni sociali per il beneficio di tutti. 
 
Ig/tgp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE