sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Correa ritorna in Ecuador per campagna contro il referendum popolare

Quito, 3 gen (Prensa Latina) L'ex presidente dell'Ecuador Rafael Correa ritornerà domani in Ecuador per appoggiare l'opzione del No nella campagna per il referendum popolare indetto dal suo successore, Lenin Moreno, e che è cominciata oggi nel paese sud-americano. 

 
L’ex capo di Stato, che vive in Belgio insieme alla sua famiglia dal luglio scorso, ha confermato il suo ritorno attraverso il suo account in Twitter, dopo aver concesso un’intervista a Radio Gaviota, stazione radio della città di Machala, provincia de El Oro. 
 
“Arriverò nella mia Patria il 4 gennaio, per stare con i miei compagni in questa lotta contro il tradimento e la partitocrazia”, ha assicurato nella rete sociale. 
 
Correa ha insistito sul fatto che durante il suo soggiorno in Ecuador appoggerà il voto per il No alle domande che considera incostituzionali ed una forte retrocessione nei diritti come la ristrutturazione del Consiglio di Partecipazione Cittadina, l’eliminazione della rielezione indefinita e la deroga della Legge del Plusvalore. 
 
Secondo lui, il resto delle domande potrebbero risolversi mediante un Decreto Esecutivo. 
 
Da parte sua, Ricardo Patiño, presidente del Movimento Alleanza Paese che segue Correa e difende i risultati della Rivoluzione Cittadina, ha festeggiato il ritorno dell’ex capo di stato. 
 
“Buona notizia iniziando l’anno: @MashiRafael arriverà in Ecuador questa settimana e rimane tutto il mese per ‘consumare le suole delle scarpe’, per ‘ritornare alle radici del lavoro porta a porta’ per vincere contro il tradimento e per dire No al referendum imbroglione ed incostituzionale. Vinceremo!”, ha concluso l’ex cancelliere nel suo account in Twitter. 
 
Ig/scm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE