sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Bisogna seminare Josè Martì in ogni cubano, ha affermato Renè Gonzalez

Renè Gonzalez, vicepresidente della Società Culturale Josè Martì (SCJM), in Sancti Spiritus, ha considerato una sfida fondamentale il fatto di seminare il pensiero dell'Eroe Nazionale (1853-1895) in ogni cubano. 

 
L’Eroe della Repubblica di Cuba ed uno dei Cinque cubani, che hanno sofferto una prigione ingiusta nelle carceri degli Stati Uniti, ha assistito questo venerdì all’Assemblea di Bilancio della filiale provinciale della SCJM. 
 
Gonzalez ha ricordato il famoso intellettuale e politico cubano, il dottore Armando Hart (1930-2017) che ha diretto la SCJM e colui che ha catalogato come l’ispiratore e creatore di questa organizzazione non governativa. 
 
In dichiarazioni alla stampa ha sottolineato come ai giovani bisogna ricordare che Martì continua vivo tra noi e che “stiamo affrontando un’offensiva nel campo delle idee”. 
 
Ha sollecitato le nuove generazioni affinché continuino a seminare le idee di Martì, ed a promuovere anche di più lo studio del suo pensiero e della sua opera. 
 
“Dobbiamo ottenere che questi incontri si trasformino in movimenti, in azioni. Dobbiamo continuare a seminare Martì e Fidel affinché continuino a germinare nell’anima della Patria.”  
 
Ha enfatizzato che la Società lavora insieme con la gioventù in diverse iniziative. 
 
Martì è un prodotto della nostra storia, ha sottolineato. 
 
Da parte sua, Juan Eduardo Bernal, presidente della SCJM in Sancti Spiritus, ha reso noto che alla chiusura del 2017 il territorio contava su 523 soci appartenenti a 41 club. 
 
Ha risaltato l’entrata di adulti, giovani ed artisti ai Club ed ha osservato che la composizione occupazionale dei membri, nella loro maggioranza, è nel settore dell’Educazione e della Cultura. 
 
Bernal ha fatto conoscere che ci sono cinque eventi che distinguono a questa organizzazione nella provincia: Josè Martì, l’Ecologia e le Arti; Simposio Con tutti e per il bene di tutti e Voci della Repubblica. 
 
Si uniscono agli anteriori la Giornata di Riflessione Martiana ed Eco di Rivoluzione. 
 
Inoltre, ha letto le proiezioni per il 2018, tra le quali si trova continuare ad ampliare il lavoro col Movimento Giovanile Martiano e la Brigada Josè Martì. 
 
Come trascese, la filiale provinciale della SCJM è stata fondata 20 anni fa, mentre il prossimo 28 gennaio si realizza inoltre un nuovo anniversario del compleanno del Maestro o come a volte lo chiamano, l’Apostolo. 
 
Far conoscere il pensiero dell’Eroe Nazionale cubano Josè Martì, è la linea fondamentale di lavoro dell’organizzazione non governativa conosciuta come Società Culturale Josè Martì, creata il 28 maggio 1999, quella che si incarica di proporre e sviluppare strategie che contribuiscano allo studio ed alla conoscenza della storia della nazione cubana, i valori etici, politici e culturali del pensiero cubano, contribuisce a fomentare la cultura integrale nel paese e la difesa dell’identità cubana. 
 
Attraverso i più di 100 Club, 13 Consigli e cinque Piazze Martiane integrati da più di 2000 membri, nella loro maggioranza giovani, l’istituzione lavora per contribuire alla formazione delle nuove generazioni nel pensiero martiano, la più ampia diffusione e studio della vita di Josè Martì, mentre promuove azioni comunitarie il cui anche asse centrale è la linea martiana.  
 
Mayra Pardillo, giornalista di Prensa Latina  

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE