lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Unione Europea è obbligata a negoziare accordi con il popolo saharawi

Algeri, 18 gen (Prensa Latina) L'Unione Europea (UE) è obbligata a negoziare qualunque accordo sui diritti del Sahara Occidentale con le autorità di questo territorio, secondo la dichiarazione di un'entità solidale con la regione, pubblicata oggi da un portale saharawi. 

 
La giustizia europea ha sentenziato che tutte le istituzioni del blocco comunitario dovranno attenersi a questa disposizione legale, ratificata dal Tribunale di Giustizia dell’UE (TJUE), ha dichiarato l’Associazione di Amici della Repubblica Araba Saharawi Democratica (RASD), citata da Sahara Press Service. 
 
L’avvocato generale di detta istanza giuridica europea, Melchior Wathelet, ha dichiarato il 10 gennaio come illecito un anteriore accordo di pesca sottoscritto tra l’UE e Marocco. 
 
Questi obblighi legali sono stati vidimati dal TJUE in dicembre del 2016, precisando che Marocco ed il Sahara Occidentale sono due territori diversi e separati e nessuna transazione di paesi terzi attraverso Rabat può danneggiare questa regione. 
 
La sfruttamento della pesca dell’UE in acque del Sahara Occidentale, per esempio, ignora il diritto del popolo saharawi all’autodeterminazione oltre a che l’ente europeo si astiene di riconoscere come illegale la violazione da parte del Marocco dei diritti di questo popolo alla sua indipendenza, ha affermato l’Associazione di Amici della RASD. 
 
Secondo questa associazione, paesi europei come Francia e Spagna, interessati nel mantenere buone relazioni con Rabat, cercano di evitare la decisione dell’istanza giuridica dell’UE e cercano dispositivi legali che permettano lo sfruttamento delle risorse naturali saharawi. 
 
Ig/apb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE