domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

UA: la devastata Libia è un rifugio per il crimine ed il terrorismo

Addis Abeba, 29 gen (Prensa Latina) Il Commissario dell'Unione Africana (UA) per la Pace e la Sicurezza, Smail Chergui, ha detto oggi che il caos in Libia permette che prosperino le reti criminali ed i terroristi.

Chergui, in dichiarazioni dopo la chiusura del secondo giorno della sessione della 30º Assemblea dei Capi di Stato e di Governo dell’Unione Africana, ha sottolineato che la crisi libica sta provocando un effetto distruttivo a livello continentale.

“Libia sta diventando un nascondiglio per i terroristi dell’Isis sconfitti in Medio Oriente ed incoraggia quelli che si dedicano al traffico delle armi, delle droghe e delle persone”, ha aggiunto.

Il funzionario ha anche condannato la schiavitù degli immigrati africani delle reti criminali in Libia, fatto che, a suo parere, rende ancora più urgente trovare una situazione politica per la crisi in quel paese nordafricano.

Centinaia di migliaia di migranti africani hanno utilizzato negli anni recenti Libia, che si trova sulla costa meridionale del Mar Mediterraneo, come una via di transito per arrivare in Europa.

Tuttavia, con il paese in uno stato di anarchia dopo il rovesciamento ed l’assassinio del leader governativo Gheddafi nel 2011, la nazione è un rifugio per gruppi terroristici e criminali.

Chergui ha affermato che gli Stati membri dell’UA cercano di sostenere gli sforzi per la pace attraverso un comitato di alto livello guidato dal presidente della Repubblica del Congo, Dennis Sassou Nguesso; e l’alto rappresentante dell’UA per la Libia, Jakaya Kikwete.

Il blocco regionale tenta anche di creare un dialogo fra le varie parti in conflitto in Libia, in modo che si svolgano le elezioni, al fine di garantire che il paese nordafricano non diventi uno Stato fallito.

“Dobbiamo preparare un terreno solido per avere elezioni pacifiche, inclusive e credibili, affinché i risultati siano rispettati a livello internazionale”, ha concluso Chergui.

Ig/omr/rrj

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE