giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

FARC sospende campagna elettorale dopo gli attacchi ai suoi candidati

Bogotà, 9 feb (Prensa Latina) Il Consiglio Politico Nazionale del FARC ha confermato oggi la sospensione temporanea della sua campagna elettorale, dopo successivi attacchi ai suoi candidati in dipartimenti differenti della Colombia. 

 
Il dirigente del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC), Pablo Catatumbo, ha detto in una conferenza stampa che si tratta di una misura congiunturale, fino a tanto che il partito conti sulle garanzie sufficienti per l’esercizio politico. 
 
Catatumbo ha denunciato che gli attentati contro la campagna elettorale del FARC nel Quindio, Caquetà e Valle del Cauca evidenziano l’esistenza di un piano coordinato, diretto ad ostacolare la partecipazione politica di un partito legalmente costituito. 
 
Ha indicato che le aggressioni contro i candidati dell’organizzazione in atti pubblici nei quali realizzavano lavori di campagna registrano già i primi feriti, tra questi due minorenni, oltre a danni materiali ai veicoli ed ad una sede sindacale. 
 
Inoltre, hanno subito minacce, segnalazioni e persecuzioni alle case dei militanti della FARC, oltre agli abbondanti messaggi di testo nelle reti sociali, incitando alla violenza contro i leader ex guerriglieri, ha segnalato. 
 
Ha denunciato che alcune delle immagini circolate in Internet lasciano vedere chiaramente i responsabili di questi fatti criminali, tra i quali si trovano alcuni leader regionali del partito Centro Democratico. 
 
Ha segnalato che tutto si realizza in piena impunità ed ha sentenziato che il diritto alla protesta non può essere brandito come argomento per giustificare condotte considerate delittuose nel codice penale colombiano. 
 
Ha annunciato che oltre alla sospensione temporanea della campagna, il FARC denuncerà alle istanze giudiziali tutto quello che è accaduto affinché si puniscano i responsabili di questi fatti. 
 
A nome della direzione del partito, Catatumbo ha esatto al governo che faccia effettive le garanzie per l’esercizio politico del FARC, come uguaglianza con gli altri partiti e movimenti che partecipano alla contesa elettorale in corso. 
 
“Colombia non può trasformarsi elettoralmente in un Stato fallito per colpa dei nemici della pace”, ha detto. 
 
Il dirigente del FARC ha convocato tutti movimenti politici a respingere questo tipo di provocazioni e li ha invitati ad incontrarsi in un vertice per accordare alcune regole del gioco, dove prevalgano gli argomenti, le idee e le proposte, al di sopra dell’aggressività verbale e della violenza fisica”. 
 
Ha sollecitato anche l’appoggio dei paesi garanti dell’Accordo di Pace, della Missione dell’ONU in Colombia e di tutta la comunità internazionale affinché possa compiersi la nuova incorporazione politica degli ex combattenti. 
 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE