giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Negoziatore del governo colombiano viaggia a Quito per dialogo con l’ELN

Bogotà, 13 mar (Prensa Latina) Il capo della delegazione del governo colombiano nei dialoghi di pace con l’ELN, Gustavo Bell, andrà oggi a Quito per riprendere i negoziati con la guerriglia.

Radio Caracol di Colombia ha affermato che questo fatto risponde alla decisione del presidente Juan Manuel Santos, annunciata ieri, di riprendere le conversazioni con l’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN).

Santos ha valutato come positivo il segno della forza insurrezionale di decretare un cessate il fuoco unilaterale nel contesto delle elezioni legislative, che è stato poi rispettato, ha spiegato il mandatario.

Nonostante le pressioni dell’estrema destra opposta ai negoziati con l’ELN, il leader dello Stato ha manifestato che invece l’opinione di numerosi organizzazioni sociali, della Chiesa e della comunità internazionale è l’opposto.

Inoltre, è stata resa pubblica una lettera da Nicolas Rodriguez Bautista, alias “Gabino,” comandante in capo dell’ELN, assicurando che la guerriglia mantiene la vocazione alla pace “come obbiettivo in cui è essenziale la partecipazione della società ed il sostegno decisivo della comunità internazionale.”
 
“La pace, ha sottolineato Gabino, non è una questione esclusiva dell’insurrezione e del governo.”

Il leader guerrigliero ha considerato che nell’impegno importante dell’ELN per raggiungere un accordo di pace si sono scontrati con “una classe dominante, superba, arrogante, intransigente, interessata soltanto alla smobilitazione ed alla consegna delle armi dell’insurrezione”.

Diversi dirigenti della guerriglia hanno visto di buon grado l’annuncio di Santos ed hanno ribadito la loro disposizione di riprendere il dialogo a Quito.

Ig/omr/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE