giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba partecipa all’elezione del direttore dell’istituto nucleare in Russia

Dubna, Russia, 27 mar (Prensa Latina) Cuba ha partecipato oggi all’elezione della nuova direzione dell'Istituto Unificato per le Indagini Nucleari (JINR) ed ha ringraziato il forum per le condoglianze espresse alla morte dello scienziato Fidel Castro Diaz-Balart.

“Ribadiamo la nostra più profonda gratitudine a nome del governo cubano, dei famigliari, dei funzionari del Consiglio di Stato, degli scienziati e degli amici di Fidel Castro Diaz-Balart per il rispetto dimostrato dalle centinaia di lettere di condoglianze”, ha dichiarato l’ambasciatore cubano Gerardo Peñalver.

Nella riunione dei 18 paesi membri pieni del JINR, tenuta in questa città della provincia di Mosca, il diplomatico cubano si è riferito alle missive inviate dagli Stati membri, dalla direzione della citata organizzazione e dalla comunità scientifica.

Cuba ha perso un brillante scienziato, un amico della Russia ed un combattente instancabile, che nonostante le difficoltà economiche affrontate dalla nostra nazione, ha sempre reso possibile che Cuba fosse rappresentata ed aumentasse la propria attività scientifica nel JINR, ha segnalato il diplomatico.

Nell’attualità, Cuba analizza la nomina di un nuovo rappresentante plenipotenziario in suddetto istituto e fra poco informerà attraverso i canali diplomatici la direzione del JINR sulla persona che occuperà così importante responsabilità, ha riportato.

Siamo certi che grazie all’esperienza ed al lavoro dell’attuale direzione di suddetta organizzazione, si compierà il piano di sette anni che inizia adesso, ha assicurato. Ieri, il JINR ha celebrato il 25º anniversario di quella che definiscono “una nuova era dell’istituto”, fondato nel 1956 ed in questo giorno ha svolto la sua riunione plenaria, compresa la discussione della situazione del bilancio, il piano delle attività e l’elezione del nuovo direttore.

A Dubna, in cui ci sono almeno sette laboratori in diversi rami del settore nucleare, oggi è stato presentato il nuovo super computer Gavarun, chiamato così in onore dello scienziato russo Nikolai Gavarun, creatore di un laboratorio di automatizzazione.
 
Ig/omr/to

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE