domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Governo ed ELN colombiani valutano un nuovo cessate il fuoco

Bogotà, 2 apr (Prensa Latina) Il Governo e l'Esercito di Liberazione Nazionale (ELN) della Colombia cercheranno da oggi di negoziare un nuovo cessate il fuoco bilaterale per potere avanzare nella mensa delle negoziazioni di Quito. 

 
Il capo della squadra governativa nell’istanza di dialogo, Gustavo Bell, ha detto in questa capitale che il proposito è pattuire una tregua che sia sufficientemente stabile, fatto che non potrebbe garantirsi con un cessate il fuoco temporaneo come quello tra il 1º ottobre ed il 9 gennaio. 
 
“Nella misura che sia indefinito, l’avanzamento dell’agenda sarebbe garantito. Per questo motivo, fissare una data non ha senso”, ha dichiarato al quotidiano El Tiempo. 
 
Bell ha considerato che le negoziazioni in questo quinto ciclo possono avanzare rapidamente. 
 
Al rispetto, ha illustrato, che esiste un consenso tra le parti in cui gli esercizi relativi al primo punto dell’agenda (partecipazione della società nella costruzione della pace) si coordinino nei prossimi 15 o 20 giorni. 
 
“Possiamo avanzare nell’agenda nei prossimi mesi. Il clima col quale è incominciato questo quinto ciclo è abbastanza cordiale e potremmo metterci d’accordo su una metodologia per abbordare il cessate il fuoco ed il primo punto dell’agenda”, ha enfatizzato l’ex ambasciatore colombiano. 
 
Ha affermato, inoltre, che l’Esercito di Liberazione Nazionale è arrivato con un nuovo spirito a questo ciclo di conversazioni ed in tale senso ha ricordato come hanno decretato un cessate il fuoco unilaterale che hanno mantenuto anche dopo le elezioni legislative dell’11 marzo. 
 
Bell ha considerato che “presto si potrebbe firmare l’accordo di pace”. 
 
Ha considerato che non è assurdo pensare che prima che finisca il Governo di Juan Manuel Santos in agosto si stia firmando la fine del conflitto armato con l’ELN. 
 
Se ciò non fosse possibile, Bell ha concluso che “potremmo avanzare fino al punto da rendere l’accordo politicamente irreversibile… che il prossimo governo capisca che è un’opportunità per consolidare la pace”. 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE