venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Esamineranno in Bolivia il presunto nesso con il caso Odebrecht

La Paz, 3 apr (Prensa Latina) Il vice presidente della Bolivia, Alvaro Garcia Linera, ha annunciato oggi che l’Assemblea Legislativa Plurinazionale (ALP) indagherà per un periodo di sei mesi i funzionari boliviani che sono stati coinvolti nelle presunte bustarelle dell’azienda brasiliana Odebrecht.

L’investigazione sarà condotta da un comitato multipartitico e cercherà di fare chiarezza sui nomi di questi funzionari pubblici che hanno commesso un reato di corruzione per attribuirsi la costruzione dell’autostrada Roborè-El Carmen fra 2004-2006.

L’obiettivo è che la nostra commissione lavori da tre a sei mesi per raggiungere un risultato concreto, per sapere quali sono i funzionari corrotti per l’aggiudicazione di quest’autostrada, ha espresso il vice mandatario.

Garcia Linera, che è anche il presidente dell’ALP, ha anticipato che la commissione legislativa sarà composta da quattro rappresentanti del partito del governo e due dell’opposizione, che dovranno indagare sulle denunce presentate.

Il bersaglio è indagare su quelli che sono coinvolti nel crimine e poi procedere come previsto dalla legge, ha segnalato.

Ieri il presidente Evo Morales ha sollecitato ai senatori ed ai deputati di formare una commissione mista per esaminare le presunte bustarelle di Odebrecht in tutto il paese.

Questa richiesta risponde ai risultati delle inchieste giornalistiche e di una relazione della giustizia brasiliana, che coinvolge ex funzionari boliviani in quella rete di corruzione sviluppata in tutta l’America Latina.

Ig/omr/vdf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE