mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria coopera con OPAC per investigazione sui chimici

Damasco, 16 apr (Prensa Latina) Siria coopera con la Commissione dell'Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (OPAC) affinché indaghi un supposto attacco con sostanze tossiche a Duma, nella Ghouta Orientale, ha affermato oggi una fonte ufficiale. 

 
Il viceministro degli Affari Esteri e degli Espatriati, Faisal al-Mekdad, ha manifestato in dichiarazioni alla stampa che la comitiva dell’OPAC è arrivata a Damasco tre giorni fa, a richiesta di questo paese arabo. 
 
Gli inviati dell’OPAC visiteranno il luogo dove ipoteticamente si fece uso di sostanze tossiche, espresse Mekdad, che svolge anche l’incarico di presidente del Comitato Nazionale per il compimento dei compromessi della Siria con l’accordo di Proibizione delle Armi Chimiche. 
 
Ha aggiunto che si sono effettuate riunioni con la delegazione dell’OPAC, in cui si sono abbordati temi come la cooperazione tra Siria e quell’organismo per l’esecuzione della missione richiesta con precisione, trasparenza ed imparzialità. 
 
La squadra dell’OPAC arriva a questo paese arabo dopo che il governo degli Stati Uniti ha accusato Siria di realizzare il passato giorno 7 un attacco contro Duma con sostanze tossiche, accuse che sono state respinte con forza dalle autorità locali. 
 
Anche Russia ha affermato che possiede prove che i chiamati Caschi Bianchi, organizzazione presuntivamente umanitaria patrocinata dal Regno Unito, ha realizzato una messa in scena per attribuire al governo siriano il menzionato attacco con gas. 
 
Poco prima che la Commissione dell’OPAC arrivasse in territorio siriano per l’inizio delle indagini su presunto uso di prodotti chimici a Duma, gli Stati Uniti, Regno Unito e Francia hanno lanciato un attacco militare con missili contro obiettivi siriani, fatto che ha generato un immediato rifiuto a livello mondiale. 
 
Ig/obf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE