domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Raul Castro esprime fiducia nella gestione del nuovo presidente cubano

L'Avana, 19 apr (Prensa Latina) Raul Castro ha espresso oggi la sua fiducia nel nuovo presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri di Cuba, Miguel Diaz-Canel, evidenziando la sua fedeltà alla rivoluzione ed alla sua forza politica.

L’elezione di Diaz-Canel non è stata un caso. Noi non dubitiamo delle sue virtù, la sua esperienza e la sua dedizione al lavoro; lui avrà pieno successo nel compito che gli ha assegnato il nostro organo supremo del potere dello Stato, ha assicurato il primo segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba.

Offrendo le ultime parole nella costituzione della IX Legislatura dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare (Parlamento) presso il Palazzo delle Convenzioni de L’Avana, Raul Castro ha evidenziato il lavoro e la carriera politica di Diaz-Canel.

Il Generale dell’Esercito ha parlato dei suoi successi come primo segretario del Partito nelle province di Villa Clara e Holguin, e successivamente come Ministro dell’Istruzione Superiore e primo vicepresidente del Consiglio di Stato.

Ha inoltre ritenuto che quando cessi il suo mandato, il recente eletto presidente dell’isola caraibica dovrà preparare il suo successore per rendere possibile il trasferimento sicuro e la continuità della Rivoluzione che ha avuto inizio il 1º gennaio1959.

In aggiunta, il deputato Raul Castro ha affermato che il processo elettorale che si conclude oggi a Cuba ha avuto una partecipazione di massa dei cittadini a sostegno della Rivoluzione e della democrazia socialista.

Ha ricordato che questa sessione della IX Legislatura si svolge nel 57º anniversario della vittoria di Playa Giron sotto il comando del leader storico della Rivoluzione, Fidel Castro, sull’invasione mercenaria che è stata organizzata, finanziata ed appoggiata dagli Stati Uniti.

Questo fatto è di grande importanza per essere la prima volta che i combattenti dell’Esercito Ribelle, i poliziotti e i miliziani hanno difeso la bandiera del Socialismo proclamato da Fidel Castro il 16 aprile 1961 ai funerali delle vittime del bombardamento degli aeroporti a Ciudad Libertad, San Antonio de los Baños e Santiago de Cuba.

Ig/omr/leg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE