martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Adesioni al PT brasiliano crescono dopo l’arresto di Lula

Brasilia, 23 apr (Prensa Latina) Le adesioni al Partito dei Lavoratori (PT) sono cresciute notoriamente a partire dall'incarceramento, il passato 7 aprile, dell'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, ha informato oggi il quotidiano digitale Brasil 247. 

 
Dalla detenzione del fondatore e leader storico del PT si sono registrati più di 3200 nuovi membri nell’organizzazione, cifra che rappresenta un 30% del totale di 11 mila iscritti nel decorso di quest’anno. 
 
Il PT lancerà questo lunedì nella città di Curitiba, durante la riunione della sua direzione nazionale, la nuova campagna “Sono Lula, sono PT”, che cerca di stimolare le adesioni a questa forza politica, la più grande del paese per quanto riguarda il numero di associati, con circa 2.100.000. 
 
Del totale di militanti del PT, ha precisato la fonte, il 44% sono donne; una quota che nel caso delle città con 500.000 abitanti si alza fino al 51%. 
 
D’altra parte, dopo terminare all’inizio di questo mese la chiamata “finestra sul partito”, cioè un periodo in cui i deputati federali possono cambiare di partito senza essere sanzionati, il PT è risultato essere il gruppo più grande della Camera bassa, con 60 legislatori. 
 
Questo dimostra la solidità politica ed ideologica del partito che costituisce senza dubbi “un solido asse nel campo della sinistra per l’implementazione di un progetto nazionale e popolare e la costruzione di un paese più giusto, solidale e sviluppato”, ha considerato il leader del PT. 
 
Oggi stesso, sempre su Brasil 247, il senatore Lindbergh Farias ha apprezzato che il martirio al quale è stato sottomesso Lula nella sua condizione di prigioniero politico può essere la chiave per la vittoria della sinistra nelle elezioni del prossimo ottobre. 
 
Ig/mpm 
 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE