sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Campagna elettorale caratterizza il clima politico in Venezuela

Caracas, 27 apr (Prensa Latina) La campagna elettorale verso le elezioni del 20 maggio prossimo caratterizza oggi il clima politico in Venezuela, scenario marcato da manifestazioni popolari e comparizioni dei candidati presidenziali nei mezzi di comunicazione. 

 
Dal Poliedro di Caracas, dove ha inaugurato l’Expo Venezuela Potenzia 2018, il presidente della Repubblica ed aspirante alla rielezione per il Fronte Ampio della Patria, Nicolas Maduro, ha reiterato ieri il suo appello al popolo affinché manifesti la sua volontà attraverso le urne. 
 
Maduro ha ripudiato le dichiarazioni di alcuni contendenti per la prima magistratura della nazione, che hanno denunciato irregolarità nel processo di campagna riferendosi a supposti vantaggi nell’accesso ai mezzi di comunicazione. 
 
In tale senso, il capo del Comando di Campagna Simon Bolivar, Jorge Rodriguez, ha smentito questo giovedì le critiche dell’oppositore Henri Falcon presso il Consiglio Nazionale Elettorale (CNE) del Venezuela su ipotetiche violazioni delle garanzie elettorali. 
 
Il dirigente politico ha sostenuto che il candidato del Fronte Ampio della Patria e delle forze politiche che l’appoggiano rispettano l’accordo firmato dai candidati presidenziali e dai partiti postulanti. 
 
L’anche ministro di Comunicazione ha sollecitato Falcon affinché presenti prove delle supposte violazioni commesse dal governo durante la campagna elettorale, qualificando come “assolutamente falso” che si privilegi Maduro nella copertura mediatica agli atti di proselitismo. 
 
Ha anticipato che solleciterà al CNE convocare i direttori e rappresentanti dei mezzi di comunicazione del paese, pubblici e privati, per garantire il compimento di detto accordo, sottoscritto da 15 organizzazioni politiche all’inizio di marzo. 
 
Da parte sua, il candidato del gruppo di elettori Speranza per il Cambiamento, Javier Bertucci, ha indicato alla stampa che fino ad oggi, il potere elettorale ha compiuto tutte le condizioni fissate in detto patto per i suffragi presidenziali e dei consigli legislativi. 
 
In recenti dichiarazioni ai mass media, la vicepresidente del CNE, Sandra Oblitas, ha affermato che da domenica scorsa, le attività di proselitismo  delle organizzazioni politiche e dei loro rappresentanti si sono sviluppate in maniera soddisfacente. 
 
Ig/wup

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE