mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Più di 10 mila operai siriani sono stati uccisi dai terroristi

Damasco, 1º mag (Prensa Latina) Il presidente della Federazione Generale dei Sindacati dei Lavoratori siriani, Jamal Kadri, ha affermato oggi che più di 10 mila operai sono stati uccisi dai terroristi e decine di migliaia sono stati feriti durante la guerra, iniziata nel 2011. 

 
Quegli impiegati hanno dato la loro vita per garantire che la ruota della produzione potesse andare avanti, espresse il rappresentante sindacale in occasione di celebrarsi questo martedì il Giorno Internazionale dei Lavoratori. 
 
Ha indicato che i lavoratori in questi quasi otto anni di guerra imposta a questo stato arabo dalle potenze occidentali, che appoggiano i gruppi terroristici, sono l’esercito economico della Siria, che inoltre hanno protetto le installazioni industriali e di servizio. 
 
Ha anche sostenuto, che questo 1º Maggio, la classe operaia guarda verso il futuro con grande speranza dopo l’eliminazione del terrorismo nella maggior parte del paese ed il recupero di centinaia di fabbriche ed impianti che hanno ripreso la loro produzione. 
 
Il primo ministro Imad Khamis, ha osservato, da parte sua, in una sessione della Giunta Generale della Federazione Generale dei Sindacati dei Lavoratori che il governo ha risposto alle necessità degli industriali siriani col fine di rilanciare il processo produttivo. 
 
Dopo precisare che durante i due ultimi anni più di 14500 installazioni industriali hanno ricominciato la loro attività, ha affermato che attualmente il governo studia piani avviati all’aumento dei salari degli operai in generale. 
 
Ig/obf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE