sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La fame è ancora un problema in America Latina, dice la FAO

L'Avana, 9 mag (Prensa Latina) Purtroppo, in America Latina e nei Caraibi la fame è ancora un problema significativo che soffrono più di 40 milioni di persone, ha affermato oggi il vicedirettore generale della FAO, Julio A. Berdegué. 

 
In questa area inoltre, centinaia di migliaia di bambini soffrono di denutrizione infantile cronica, ha anche commentato in risposta ad una domanda di Prensa Latina il rappresentante regionale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), dopo conoscere il lavoro del Centro di Investigazioni di Apicoltura (Ciapi) in una visita realizzata in questa istituzione. 
 
Cuba ha superato tempo fa queste problematiche ed ora affronta altre sfide, ha spiegato Berdegué, che ha commentato che in altri paesi della regione l’agenda di lotta contro la fame e lo sradicamento della povertà è ancora un punto importante. 
 
Ha spiegato in questo senso che la metà della popolazione rurale nella zona vive in condizioni di povertà e 37 milioni di persone affrontano la povertà estrema. 
 
Secondo il funzionario, l’agenda ambientale riscuote ogni giorno maggiore importanza. Nei prossimi 50 anni sarà necessario aumentare del 75% la produzione di alimenti, e se continuiamo ad attuare allo stesso modo con l’ecosistema faremo deflagrare il pianeta, cioè inquinando le acque, distruggendo i suoli, i boschi e la biodiversità, ha affermato. 
 
Dobbiamo produrre più alimenti con meno impatto ambientale, ha sottolineato il vicedirettore generale della FAO, che ha insistito sull’importanza della partecipazione di Cuba nella Cooperazione Sud-Sud, in cui è stata leader per decadi, non solo per il suo impegno, bensì per la qualità di questa collaborazione. 
 
Cuba, ha detto, ha uno sviluppo molto importante nei temi di scienza e di tecnologia, fatto che è cruciale per affrontare la problematica della sicurezza alimentare, quella della sostenibilità ambientale dell’alimentazione e quella dell’agricoltura. 
 
Speriamo di poter approfittare delle capacità che questo paese ha costruito durante anni di sforzo e di lavoro, per metterli al servizio di altre nazioni, ed anche per aiutare Cuba ad accedere alle conoscenze scientifiche di altre parti del mondo. 
 
Ha ricordato, come un progetto importante per la cooperazione Sud-Sud quello relazionato con malattie del bestiame porcino in Repubblica Dominicana ed Haiti, che può approfittare della base scientifica e tecnica della Maggiore delle Antille in questa sfera 
 
Nella sua visita al Ciapi, Berdegué è stato accompagnato dal rappresentante della FAO a Cuba, Marcelo Resende; la direttrice di Scienza e Tecnica del Ministero di Agricoltura, Maricela Diaz, ed altri funzionari. 
 
di Roberto Salomon

traduzione di Ida Garberi

foto: Sheyla D.G. di Silvestrelli/ FAO Cuba

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE