giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Continuano in stato critico le sopravvissute dell’accidente aereo a Cuba

L'Avana, 22 mag (Prensa Latina) Il direttore dell'Ospedale Universitario Generale Calixto Garcia, Carlos Alberto Martinez, ha confermato oggi in questa capitale che le due sopravvissute dell'incidente aereo continuano in stato critico estremo con alto rischio di complicazioni. 

 
In una conferenza stampa, Martinez ha esteso le condoglianze alla famiglia di Grettel Landrove, una della pazienti morta ieri, nonostante gli sforzi della squadra medica per curare la sua situazione, ha precisato il membro del Consiglio di Stato.  
 
Secondo lo specialista di Primo Grado in Chirurgia Generale, la giovane di 19 anni Mailen Diaz, si trova senza cambiamenti nella ventilazione meccanica, mentre si mantiene con antibiotici ed evolve verso la stabilità emodinamica e sistemica, senza nuove complicazioni.  
 
“Oggi si procederà a controllare il danno della frattura del femore e si realizzerà una valutazione radiologica della schiena in generale e della colonna vertebrale, nella zona lombare”, ha aggiunto. 
 
Da parte sua, Emiley Sanchez, di 39 anni, si mantiene con necessità di ventilazione meccanica e senza cambiamenti nello status neurologico. Questo martedì si valuta la possibilità di togliere il drenaggio toracico, ha segnalato il medico cubano. 
 
“La prognosi di questa paziente è sfavorevole in corrispondenza con la grandezza delle bruciature”, ha aggiunto Martinez. 
 
In questo senso, ha emerso che lo squadra multidisciplinare prosegue le valutazioni sistematiche per adottare le misure necessarie nell’ordine terapeutico e di diagnosi nel momento opportuno. 
 
“Disponiamo di tutte le risorse necessarie per realizzare gli interventi clinici e chirurgici quando sono pertinenti”, ha sottolineato. 
 
Inoltre, ha affermato che entrambe sono coscienti, possono comunicarsi ed obbedire a determinati ordini, benché sia necessario un livello di sedazione    per il benessere delle pazienti e per necessità di gestione terapeutica. 
 
 
Ig/rp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE