martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Un milione di civili siriani sono ritornati alle loro case a Deir el-Zor

Damasco, 22 mag (Prensa Latina) Più di 172 mila famiglie che sommano circa un milione di persone, sono ritornate alle loro case nella provincia nordorientale di Deir el-Zor, dalla liberazione di questo territorio in dicembre del 2017, ha informato oggi una fonte governativa. 

 
Il ministro dei Petroli e Risorse Minerali, Ali Ghanem, ha segnalato che, dopo l’espulsione da parte dell’Esercito del gruppo terroristico Isis, il ritorno di queste famiglie è stato possibile per la creazione di condizioni di vita da parte del governo siriano per i civili. 
 
Da dicembre del 2017 -ha affermato – lo stato di questo paese arabo ha speso nella ricostruzione di infrastrutture di installazioni di servizi danneggiate a Deir Ezzor circa 6000 milioni di lire siriane (equivalenti a circa 13 milioni di dollari), ha riferito. 
 
Ghanem, che svolge anche l’incarico di presidente della Commissione Ministeriale incaricata di seguire il recupero di Deir el-Zor, ha manifestato che fino ad oggi 22 mila impiegati sfollati dalla guerra si sono incorporati nuovamente nei loro centri lavorativi. 
 
Hanno riaperto 21 centri medici ed hanno aumentato il numero di lavoratori nel settore di salute a 3390, compresi 110 medici. 
 
Ha affermato, d’altra parte, che nel ramo degli idrocarburi, in questa provincia, ubicata a circa 450 chilometri al nord di Damasco, sono state coperte le necessità dei residenti ed installazioni in quanto a petrolio, benzina e gas domestico. 
 
Il governo ha assegnato risorse per aprire 15 panetterie che producono giornalmente 90 tonnellate di pane per il consumo della popolazione, ha aggiunto la fonte. 
 
Riferendosi al settore educativo, ha indicato che hanno riaperto 145 scuole con una matricola globale di più di 50 mila studenti e 11 mila educatori. 
 
Dopo la liberazione dai terroristi di più del 70% delle aree di questo paese del Medio Oriente, le autorità siriane hanno intensificato il processo di ricostruzione nazionale, mediante la riparazione di installazioni industriali ed immobili con usi multipli. 
 
Ig/obf 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE