giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

USA, la Commissione sulla Sicurezza Scolastica evita di parlare delle armi

Washington, 6 giu(Prensa Latina) Il ministro dell'Istruzione degli Stati Uniti, BetsyDeVos, ha escluso che la Commissione per la sicurezza scolastica, creata dall'amministrazione Donald Trump, possa studiare le potenziali modifiche alle leggi sulle armi, richieste da diversi settori della società.

Durante un’audizione del senato, il parlamentare democratico Patrick Leahy ha chiesto al ministro se la Commissione formata dal governo dopo la sparatoria del 14 febbraio in una scuola di Parkland, Florida, avrebbe esaminato le leggi in materia di armi da fuoco.
DeVos, che presiede la commissione, ha affermato che il tema non fa parte dei lavori della stessa.

“Quindi state studiando la violenza causata dalle armi ma non state considerando il ruolo delle armi?” ha chiesto Leahy al ministro, durante l’audizione alla sottocommissione bilancio del Senato, che sovrintende anche il finanziamento dell’istruzione.

“In realtà, quello che stiamo studiando è la sicurezza scolastica e in che modo possiamo garantire che i nostri studenti siano al sicuro a scuola”, ha risposto DeVos.

Il ministro ha poi evaso la domanda del senatore Leahy che ha chiesto cosa pensava del fatto che un diciottenne potesse comprare un fucile d’assalto tipo AR-15, come quello usato nel massacro di Parkland, dove sono rimaste uccise 17 persone.

“Creo che sia molto più un tema di dibattito, so che se n’è discusso in commissione e che si continuerà a discutere”, ha risposto il ministro.

La risposta non ha fatto riferimento al fatto che, stando al comunicato con cui la Casa Bianca ha annunciato, lo scorso marzo, la creazione della Commissione, il gruppo avrebbe studiato e formulato raccomandazioni su una serie di questioni, tra cui “i limiti d’età per l’acquisto di determinate armi da fuoco”.

Le dichiarazioni dellaDeVoshanno sollevato obiezioni da parte dei sostenitori di un maggiore controllo delle armi, incluso il padre di una studentessa uccisa in Florida.

Fred Guttenberg, padre di Jaime, morta nel massacro, ha scritto su Twitter che le parole del segretario avrebbero motivato gli elettori a preoccuparsi della sicurezza.

“BestyDevos, il tuo commento sul fatto che le indagini sulla morte di mia figlia e di altre 16 persone non riguardino le armi da fuoco è sorprendentemente utile”, ha scritto sul social network.

“Hai appena dato a tutti i genitori che hanno davvero a cuore la sicurezza scolastica un motivo per votare a novembre”, ha aggiunto, riferendosi alle elezioni di medio termine che si terranno in autunno, per le quali si spera che la questione del controllo dele armi abbia un peso significativo.

Questa commissione è stata creata appositamente per affrontare il problema della sicurezza scolastica, quindi se le armi non fanno “parte dellavoro della Commissione, cosa stanno facendo ?”, ha dichiarato al portale digitale “Politico” Kris Brown, co-presidente della Campagna Brady, contro la violenza armata.

mb/mar

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE