venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba condanna la risoluzione contro il Venezuela

L'Avana, 7 giu (Prensa Latina) Cuba ha condannato la risoluzione contro il Venezuela adottata dalla 48a Assemblea Generale dell'Organizzazione degli Stati Americani (OSA), definendola un'interferenza negli affari interni del paese sudamericano.

La decisione viola il diritto internazionale e la stretta osservanza dei principi della Carta delle Nazioni Unite, tra cui il rispetto all’autodeterminazione, ha detto il direttore generale per l’America Latina e i Caraibi del Ministero degli Affari Esteri di Cuba, Eugenio Martinez.

La risoluzione adottata non contribuisce al dialogo in Venezuela, ha aggiunto il diplomatico, ricordando che la pressione esercitata da diversi membri dell’OSA ha impedito il raggiungimento di un accordo tra il governo e l’opposizione.

“Il governo degli Stati Uniti e la screditata Organizzazione degli Stati Americani non hanno l’autorità morale per poter dare lezioni di democrazia e diritti umani”, ha detto Martinez nel corso di una conferenza stampa.

Ha sottolineato, inoltre, la posizione di “un ampio gruppo di paesi che non erano degni di sostenere questa risoluzione”.

Cuba, ha ribadito Martinez, chiede rispetto per la sovranità e l’autodeterminazione del popolo venezuelano, espressa con i risultati delle elezioni del 20 maggio.

Cuba appoggia la “Rivoluzione Bolivariana e di Chavez, l’unione civile-militare della nazione venezuelana e il governo legittimo e democratico guidato dal presidente Nicolas Maduro”, ha dichiarato.

Il funzionario cubano ha detto che la risoluzione invita i paesi membri dell’OSA a tracciare strategie per destabilizzare l’ordine nella nazione sudamericana, il che significa un incitamento alla violenza.

Allo stesso modo – ha aggiunto – significa l’imposizione di sanzioni e misure coercitive unilaterali che potrebbero causare danni al popolo venezuelano.

mb/joe

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE