domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Guatemala, in arrivo a Escuintla la brigata di rinforzo medica cubana

MaitteMarrero Canda

Escuintla, 13 giu (Prensa Latina) L’Ambasciata cubana in Guatemala ha confermato che nelle,prossime ore,arriveranno a Escuintla i rinforzi per la Brigata medica cubana (BMC).

Il gruppo di 20 medici si unirà ai 26 che vivono e lavorano nel dipartimento meridionale, tra i più colpiti dalla potente eruzione del vulcano de Fuego, domenica 3 giugno.

In attesa dei colleghi, i collaboratori di Escuintla continuano con turni di 12 ore presso la Scuola Federativa José Martí, uno dei tanti centri di accoglienza,allestiti per aiutare le persone che hanno perso tutto.

Il piccolo esercito di camici bianchi – appena saputo dell’immenso numero di persone colpite dalla tragedia – ha cominciato a coprire, a rotazione, anche i turni notturni, dopo la giornata di lavoro all’ospedale cittadino.

I cooperatori prestano assistenza volontaria alle quasi 200 famiglie che sono sopravvissute alla tragedia e che, da oltre una settimana, permangono nei centri di evacuazione.

L’ambasciatore cubano, Carlos de Cespedes, ha dichiarato a Prensa Latina che la direttrice dell’area, Maria Isabel Pedroza, ha già ultimato i dettagliper la distribuzione della forza medica aggiuntiva, composta daspecialisti in epidemiologia, medicina generale e pediatria.

La maggior parte dei sanitari appartieneal Contingente Internazionale di Medici Specializzati in Disastri e Gravi Epidemie Henry Reeve, creato nel 2005 dal leader storico della Rivoluzione cubana, Fidel Castro Ruz.

Con l’arrivo del personale aggiuntivo, i medici cubani assicureranno una copertura di24 ore non solo presso la Scuola José Martí ma anche in altri centri di assistenza.

L’ambasciatore cubano ha ribadito la piena disponibilità degli oltre 400 sanitari della BMCad essere vicini al popolo guatemalteco, come da 20 anni ormai, e aiutare lepersone colpite dall’eruzione.

La BMCè presente in Guatemala dal 5 novembre del 1998, dopo il disastro causato dall’uragano Mitch, e, d’allora, è impegnata nei luoghi più remoti del territorio nazionale.

La Brigata è presentestabilmente in 16 dei 22 dipartimenti guatemaltechi e copre con giornatemediche i restanti quattro. In questo modo si è guadagnata l’ammirazione della popolazione povera che era esclusa dai servizi medici di base.

mb/mmc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE