giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

USA, pronta la nuova lista dei prodotti cinesi soggetti a dazi

Washington, 15 giu (Prensa Latina) Il governo degli Stati Uniti annuncerà oggi l’elenco di prodotti cinesi, per un valore di 50 miliardi di dollari,che saranno soggetti a dazi, hanno reso noto diversi media locali.

Secondo la CNN, il presidente Donald Trump ha dato il via libera alla misura dopo l’incontro di ieri con alti funzionari economici, tra cui il segretario al Tesoro Steven Mnuchin, il segretario al commercioWilburRoss e il rappresentante commerciale Robert Lighthizer.

I nuovi dazi, che erano già stati annunciati dall’amministrazione repubblicana, costituiscono una grave escalation nella tensione commerciale tra le due maggiori economie del mondo.

Si uniscono, inoltre, allo scontro che Washington ha aperto anche con alleati tradizionali come il Messico, il Canada e l’Unione Europea, con l’applicazione di dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio.

Secondo il Wall Street Journal, l’Ufficio del Rappresentante Commerciale prevede di annunciare i prodottisoggettia dazi nella giornata di oggi e di pubblicarli nel Registro Federale la prossima settimana.

Le importazioni interessate dovranno affrontare dazi del 25% e le merci incluse nell’elenco dovrebbero essere simili a quelle elencate nella lista preliminare di 1300 prodotti, pubblicata all’inizio di aprile.

Da allora, l’ufficio ha tenuto audizioni pubbliche per determinare se i dazi avrebbero danneggiato ingiustamente i consumatori e le imprese statunitensi. Si prevede che alcuni beni siano stati eliminati e altri aggiunti, soprattutto quelli ad alta tecnologia.

Trump ha minacciato per mesi di imporre sanzioni alla Cina, accusandola di furto di proprietà intellettuale e trasferimento di tecnologia, cosa che il gigante asiatico nega.

A metà maggio, entrambe le parti avevano lasciato intravedere un’apparente distensione, dopo due turni di negoziati commerciali e la dichiarazione congiunta che Pechino avrebbe “aumentato in modo significativo” gli acquisti di prodotti agricoli ed energetici statunitensi.

Tuttavia, il 29 maggio, la Casa Bianca ha annunciato bruscamente nuovi dazi su merci importate dal paese asiatico che contengono tecnologia d’importanza industriale, comprese quelle riguardanti il programma “Made in China 2025”.

Secondo la dichiarazione rilasciata allora, l’elenco finale dei prodotti sarebbe stato reso noto il 15 giugno con effetto immediato.

Pechino ha dichiarato che all’imposizione di nuovi dazi da parte di Washington, risponderà con misure simili sulle merci americane per un importo dello stesso valore.

mb/mar

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE