martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La Cina critica il ritiro degli USA dal Consiglio dei diritti umani

Pechino, 20 giu (Prensa Latina) La Cina ha criticato ed ha espresso il proprio disappunto per il ritiro degli Stati Uniti dal Consiglio per i diritti umani dell’ONU, a cui ha ribadito il proprio sostegno.

Geng Shuang, portavoce del Ministero degli Affari Esteri, ha dichiarato ai giornalisti che è una decisione deplorevole perché l’organismo è stato creato con l’autorizzazione dell’Assemblea Generale dell’ONU e costituisce, quindi, un’importante piattaforma per la cooperazione.

Il Consiglio – ha affermato – è uno scenario che promuove il rafforzamento della fiducia reciproca e degli sforzi congiunti nell’avanzamento e tutela dei diritti umani.

“La Cina continuerà a lavorare con tutte le parti per contribuire ad un sano sviluppo dei diritti umani a livello internazionale, attraverso il dialogo costruttivo e la cooperazione”, ha affermato Geng, sottolineando il sostegno al multilateralismo.

Il gigante asiatico si unisce, così, ad altre nazioni e organizzazioni che hanno censurato la decisione degli USA, che dall’arrivo al potere di Trump hanno abbandonato accordi vitali per una convivenza pacifica e sostenibile.

L’ambasciatrice statunitense presso l’ONU, Nikki Haley, ha annunciato ieri il ritiro dal Consiglio, argomentando un presunto pregiudizio contro Israele.

Inoltre, ha accusato il Consiglio d’ipocrisia e ha affermato che il ritiro risponde all’impossibilità di introdurre le riforma richieste dagli Stati Uniti.

Tra gli altri pretesti, ha aggiunto che nel Consiglio sono presenti paesi che per Washington violano i diritti umani.

mb/ymr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE