mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria, avanza l’offensiva contro i terroristi nel sud del paese

Damasco, 25 giugno (PL) Con un potente fuoco di artiglieria, l'esercito siriano, nella giornata di oggi, ha raggiunto grandi progressi nella lotta contro i gruppi terroristici nella provincia diDeraa, nel sud del paese arabo.

 

Secondo fonti miliari, unità della Quarta Divisione delle truppe governativehanno sparato oltre 40 razzicon i lanciamissili Golan 1000 contro le posizioni dei gruppi terroristici Harar Tharir al-Sham e Esercito Siriano Libero.

 Nelle operazioni contro le posizioni e nascondigli, le truppe hanno ucciso decine di miliziani e distrutto molti veicoli equipaggiati con mitragliatrici e lanciarazzi.

 La forte offensiva ha avuto come protagonistila Quarta Divisione, la Guardia Repubblicana e le cosiddetteForze Tigre, queste ultimeschierate nel nord est di Deraa, ha reso noto la pubblicazione Al-Masdar News.

 Anche questa campagna ha visto la partecipazione del l’aviazione della Russia, che, lo scorso fine settimana, ha bombardato circa trenta volte le posizione delle brigate terroristiche a Deraa.

 In precedenza, le forze governative siriane avevano liberato sette villaggi nella zona di Lajat, ai confini amministrativi delle province di Deraa e Sweida, nel sud del paese.

 Tra gli insediamenti liberati ci sono MlehaGharbieh e BuserHarir, un tempo considerateroccaforti dei terroristi.

 Secondo quanto diffuso il sito web siriano Muraselon – che cita fonti militari – l’esercito ha raggiunto il grande successo a Lajat, a nord est di Deraa, grazie a pesanti bombardamenti dell’artiglieria e dell’aviazione.

 Oltre ai combattimentidiDeraa, nelle ultime ore,si sono registrati scontri armati tra le truppe fedeli a Damasco e i terroristi anche nel nord della provincia centrale di Hama, che si trova circa 210 chilometri a nord di Damasco.

 Dopo l’attacco dei terroristi agli avamposti militari del villaggio di Ziblin, le truppe regolari e le forze popolari alleate hanno risposto con bombardamenti, distruggendo veicoli blindati dotati di mitragliatrici pesanti, ha reso noto l’agenzia di stampa Sana.

 Una volta terminata la campagna militare in corso nel sud del paese, le azioni militari dell’esercito potranno concentrarsi nel nord, come Idlib, dove operano diversi gruppi terroristici, tra cui il Fronte Al-Nusra.

 mb/obf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE