venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

I vescovi incontreranno Papa Francesco per la crisi in Nicaragua

Managua, 26 giu (Prensa Latina) L'arcivescovo di Managua, Leopoldo Brenes, e il vescovo di Matagalpa, Rolando Alvarez, si recheranno a Roma, dove saranno ricevuti in udienza privata da Papa Francesco per affrontare la crisi socio-politica del Nicaragua.

La Conferenza Episcopale, presieduta da Brenes, con un comunicato, ha reso noto che l’incontro è parte del Concistoro dei Cardinali convocato dal Papa per venerdì prossimo.

“Durante l’udienza (Brenes e Alvarez), informeranno il Santo Padre Francesco sulla sofferente e dolente situazione che stiamo vivendo in Nicaragua e l’impulso che abbiamo dato al dialogo, al qualepartecipamosu richiesta del governo e sostenuti dalla fiducia della popolazione”, spiega il comunicato.

La nota, inoltre, chiarisce che, durante l’assenza dei due prelati, monsignor Bosco VivasRobelo, vescovo della Diocesi di Leon, assumerà la presidenza ad interim della commissione di mediazione e testimonianza del dialogo nazionale.

La Conferenza Episcopale funge da mediatore e testimone ai colloqui tra il governo e la cosiddetta Alleanza Civica per la Giustizia e la Democrazia (opposizione). Colloqui nei quali i nicaraguensi ripongono le loro speranze per la pace del Paese.

Dallo scorso 18 aprile il Nicaragua sta attraversando una grave crisi socio-politica, scoppiata nel mezzo delle proteste contro la riforma della previdenza sociale, successivamente abrogata, senza però fermare le manifestazioni, a cui si sono aggiunte altre richieste politiche.

Tali riforme, secondo le denunce, sono serviteda pretesto per lanciare un piano diretto dall’estero perdestabilizzare la nazione e provocare il rovesciamento del governo sandinista.

mb/acl/cvl

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE