sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il Presidente di Cubasottolinea l’importanza dell’occupazione e degli investimenti

L'Avana, 27 giu (Prensa Latina) Il presidente cubano, Miguel Diaz-CanelBermudez, ha analizzato, unitamente ai componenti del governo, i programmi relativi all'occupazione e agli investimenti, definendoli vitali per lo sviluppo del Paese, ha reso noto nell’edizione odierna il quotidiano Granma.

IlPresidente del Consiglio di Stato e dei Ministri ha guidato un incontro per la verifica sistematicadi una serie di programmi ad alto impatto per lo sviluppo di Cuba, riferisce il quotidiano.

Come pubblicato dal Granma, durante l’incontro sono stati analizzati, tra gli altri temi, gli indicatori dell’occupazione e lo stato di numerosi investimenti,attualmente in corso in diversi zone dell’isola.

In particolare, Diaz Canel ha sottolineato l’importanza di porre in essere le linee guida adottate dal VI Congresso del Partito Comunista di Cuba, riguardanti l’inclusione lavorativa delle persone atte, in particolare dei giovani, come modo per contribuire alla società e soddisfare le proprie necessità.

Ha insistito, inoltre, sull’attenzione che gli enticentrali devono dare ai neolaureati, in modo che, dopo lo svolgimento del servizio sociale (due anni), possano rimanereai loro posti di lavoro.

Per raggiungere questo scopo, “è urgente che si sentano integrati, che siano ascoltate le loro opinioni e che siano coinvolti nei processi decisionali”, ha affermato.

Il presidente ha ritenuto necessario che le istituzioni e gli enti cubanidebbano gestire meglio le risorse umane, non si abituino alla consueta assegnazione di laureati e applichino altre misure per attrarre personale. “Bisogna usare alternative e immaginare strategie per trovare gli specialisti e i lavoratori necessari”, ha detto.

Come pubblicato dal Granma, Diaz-Canelha sostenuto la difesa del Codice del Lavoro, testo giuridico fondamentale approvato nel giugno 2014,non rispettato, a volte, dal settore privato che non concede ferie ai lavoratori o richiederequisiti fisici per accedere a determinati impieghi.

A questo proposito, ha sottolineato la necessità di rilevare, controllare e affrontare tali violazioni “perché la nostra Rivoluzione non è stata fatta per questo”.

Durante la riunione -riferisce il quotidiano – ha anche esaminato lo stato di vari investimenti,attualmente in corso in diversi zone dell’isola con un impatto significativo per l’economia.

In questo caso, hanno relazionato sullo stato degli investimenti gli amministratori dell’Antillana de Acero(L’Avana), dell’ACINOX (provincia di Las Tunas), della Planta Cloro Sosa (Sagua la Grande) e il programma per lo stoccaggio di combustibile.

Il direttore dell’Antillana de Acero, Miguel Angel SolaranaReyes, ha spiegato che il processo d’investimento comprende due fasi, la prima per recuperare la capacità produttiva di 250mila tonnellate di acciaio liquido annue.La seconda fase mira a mantenere una stabilità di 420mila tonnellate annue di acciaio liquido e 350mila tonnellate di laminati.

SolaranaReyes ha parlato, inoltre,della necessità di stabilizzare la permanenza delle risorse umane, per affrontare l’attuale processo produttivo e gli investimenti futuri. Nello specifico, si è riferitoad una maggiore inclusione di neolaureati nella società siderurgica.

Per quanto riguarda l’azienda siderurgica ACINOX, il direttore Eraldo GonzalezAvila ha detto che, nonostante il protrarsi della definizione del finanziamento, il processo d’investimento prosegue positivamente ed è stato valutato anche dalla Corte dei Conti come accettabile. Al momento, ha aggiunto, si sta lavorando alla riparazione dei reparti che ospiteranno le nuove laminatrici e la produzione di filo in acciaio.

Gli investimenti nell’Acinox sono finalizzati a sostituire la vecchia laminatrice da 200T con una più moderna, con l’obiettivo di raggiungere una capacità di 150mila tonnellate di barre corrugate annue e 20mila di tondini d’acciaio.

Al riguardo, il presidente cubano ha definito indispensabile questo investimento, sia per l’aumento delle attività edilizie a Cuba sia per l’esportazione.

La nuova Planta de Cloro Sosa(Sagua La Grande), invece, non ha dato buoni risultati. Problemi con la disponibilità dei fondi, ritardi con le forniturenazionali e d’importazione, carenza di materiali e di forza lavoro qualificata, hanno causato un rallentamento della messa in marcia.

Durante la riunione, infine, sono stati analizzati gli investimenti per aumentare le capacità di stoccaggio di combustibili, che comprendono la costruzione di nuovi depositi, la manutenzione degli esistenti e il recupero di quelli attualmente fuori servizio.

DíazCanel ha sottolineato che questo programma è strategico per lo sviluppo e la sovranità del paese.

mb/ir

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE