martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Continuano i licenziamenti nella stampa argentina, ora a Radio del Plata

Buenos Aires, 29 giu (Prensa Latina) Una settimana che finisce dura e tesa nel settore della stampa in Argentina, dopo i 354 licenziamenti nell'agenzia statale di notizie Telam, oggi rimangono senza impiego 43 professionisti di Radio del Plata. 

 
Secondo le notizie di vari mass media, il Grupo Electroingenieria, attuale proprietario di questa stazione radio, ha reso operativi i licenziamenti di più di 40 impiegati di questa storica radio e comincia già a sentirsi l’effetto con uno sciopero a tempo indeterminato. La stazione radio in questi momenti non sta trasmettendo nulla. “Questa mattina, cercando di accedere ai loro posti di lavoro, si sono ritrovati con gli agenti di sicurezza che, lista alla mano, permettevano di entrare o no, per continuare a lavorare. Nel frattempo, gli impiegati che rimangono attivi sono in sciopero a tempo indeterminato”, ha riportato il portale web “El Destape”. 
 
I 43 giornalisti che sono rimasti senza lavoro si sommano ai 12 licenziamenti registrati in maggio in quella stazione radio fondata negli anni ‘70. 
 
“Cartello sulla porta di Radio del Plata, sono 43 nostri compagni di tutti i giorni quelli licenziati. È la vertigine di una caduta che non termina mai. Ed il dolore dell’impotenza per non potere fare qualcosa per detenerla”, ha scritto nella rete sociale Twitter l’editore di questa stazione radio nel programma “Siempre es hoy”, Sergio Wischñevsky. 
 
Vari deputati e senatori hanno espresso la loro solidarietà coi lavoratori di Telam ed ora con i licenziati della stazione radio. 
 
Ig/may 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE